L’Ortobene #12 del 29 marzo 2020

Il lutto della Chiesa nuorese per la morte di don Pietro Muggianu apre il nuovo numero del settimanale diocesano, oltre alle parole di cordoglio del Vescovo Antonello, lo ricorda don Giuseppe Mattana come il “filosofo del buonumore”.
In questo tempo segnato dall’emergenza Coronavirus tante storie si intrecciano, come quella dell’infermiere nuorese Paolo Balata impegnato a curare gli anziani contagiati dal virus in una Rsa del lecchese o come quella di singoli cittadini e associazioni che raccolgono fondi per donare attrezzature all’ospedale San Francesco di Nuoro. Don Roberto Biancu scrive della “sua” Bergamo, oggi così duramente colpita, città nella quale ha trascorso anni di formazione. Da Budapest Mariangela Barubiriza riflette sul virus e sui virus nell’aria in questo tempo mentre dal loro monastero di Nuoro le Carmelitane Scalze descrivono la loro quarantena.
La cronaca dai paesi completa il numero in edicola e in distribuzione agli abbonati e scaricabile gratuitamente a dall’home page del nostro sito.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn