Lodè, inizia la visita pastorale

Tutto è pronto a Lodè per la visita pastorale di monsignor Mosè Marcìa. Il vescovo di Nuoro arriverà nel centro baroniese, cerniera tra il calcare del Montalbo e i graniti di Bitti e Buddusò e balcone naturale con la frazione di Sant’Anna sul mare di Siniscola, alle 17,30 di domenica 24 settembre, accolto dal parroco di Sant’Antonio don Alessandro Muggianu e dal sindaco Graziano Spanu per celebrare alle 18 la Santa Messa di apertura della visita pastorale che entrerà nel vivo lunedì 25 settembre alle 7.30 con le lodi del mattino e un programma ricco di appuntamenti tra cui, dopo le visite alle scuole, alla Caserma dei Carabinieri e al Comune dove è previsto un incontro con la Giunta, a mezzogiorno è prevista un’escursione al Parco regionale di Tepilora. Poi nel pomeriggio alle 15.30 l’incontro con le catechiste e alle  17.45 i  Vespri che precederanno la Santa Messa. Dopo un confronto con il Consiglio Pastorale, la giornata si concluderà alle 20.30 con l’ncontro con le famiglie.

Bambini delle scuole materne e elementari protagonisti di primo mattino martedì 26 settembre attesi dal Vescovo per colazione alle ore 7.45 per il  “Buongiorno Gesù”, mentre alle 8.30 le Lodi del mattino e riflessione del Vescovo, e dalle 9.30 alle 12 la visita agli ammalati. Per il pranzo monsignor Marcìa raggiungerà il cantiere forestale di Sant’Anna dove si intratterrà con gli operai. Alle 15.30 preghiera per tutti i defunti in Cimitero e, dopo i Vespri e la Santa Messa, alle ore 19 incontro con i priorati e alle 20.30 spazio alla realtà giovanile. Mercoledì 27 settembre alle 7.30 saranno i ragazzi delle scuole medie a fare colazione con il Vescovo per il  “Buongiorno Gesù”, quindi dopo le Lodi (ore 8.30), mattinata dedicata alle visite ai malati. Nel pomeriggio, alle 15.30, incontro con i bambini e ragazzi del catechismo e, dopo i Vespri
e la Santa Messa, alle 20 il confronto con il mondo del lavoro, Giovedì 28 settembre monsignor Marcìa sarà a Lodè nel pomeriggio alle 15 (visita alle chiese del paese e ai locali parrocchiali), per poi raggiungere la frazione di Sant’Anna dove, dopo le visite agli anziani e ai malati, celebrerà la Santa Messa alle ore 18. Infine a conclusione della giornata Adorazione Eucaristica in Parrocchia. La giornata di venerdì 29 settembre inizierà alle 7.30 nella chiesa  di “Sa Purissima”  con la Santa Messa in onore di San Michele Arcangelo. Poi visita ai malati dalle 9.30 alle 12 e dalle 15.30 alle 17. Alle 17.30 celebrazione di preghiera per l’Unità dei Cristiani a cui sarà dedicata anche la Santa Messa delle 18 durante la quale è prevista la benedizione della nuova statua della Beata Maria Gabriella, mentre alle 19.30 e in programma l’ncontro con i movimenti e le realtà ecclesiali operanti in parrocchia. Sabato 30 settembre alle 18 durante la Santa Messa di conclusione della visita pastorale, la comunità vivrà un momento particolarmente sentito e importante per tutta la Diocesi: monsignor Mosè Marcìa celebrerà il rito di ammissione fra i candidati agli Ordini Sacri del seminarista Celeste Corosu. Tutta la Chiesa diocesana è invitata a partecipare al Sacro Rito o a stringersi nella preghiera di lode e ringraziamento per il dono delle vocazioni sacerdotali.

Questa la lettera inviata ai parrocchiani da don Alessandro Muggianu

Carissimi Parrocchiani,  ci stiamo preparando a ricevere un grande dono! Fra pochi giorni avremo in mezzo a noi il Pastore che Dio ha scelto per la nostra Chiesa di Nuoro: il nostro Vescovo Mosè. Cos’è una Visita Pastorale? Un momento istituzionale? Un dovere del Vescovo? Una settimana di tensione per noi? No! La Visita Pastorale è un momento di incontro e di comunione con il nostro Vescovo, che desidera stare in mezzo a noi per incontrarci, conoscerci meglio, ascoltarci, camminare con noi, confermarci nella nostra fede, incoraggiarci, confortarci, correggerci dove c’è bisogno. Come un padre, starà in mezzo a noi provando a toccare tutti i nostri ambienti di vita: dai bambini ai giovani, dalle famiglie agli anziani e ammalati, da chi lavora nel presente a chi si occupa di progettare il futuro. Con lui potremo allora pregare, parlare, ascoltare, condividere, testimoniare… Non aspettiamo un invito in lettera raccomandata, ma sentiamoci tutti invitati a non perdere nemmeno un attimo di questo grande dono di grazia che stiamo per ricevere. La gioia di questi giorni troverà il compimento sabato 30, con l’Ammissione agli Ordini Sacri di Celeste, cioè con il suo primo passo ufficiale verso il Sacerdozio, con il Vescovo e la Chiesa che lo riterranno, davanti alla sua Comunità, idoneo per completare il cammino di preparazione già intrapreso. Oltre la gioia sarà grande anche la speranza che questi giorni potrà rinascere nei nostri cuori: l’incontro col Vescovo sarà un’esortazione a non fermarci alle difficoltà oggettive del momento presente con uno sterile scoraggiamento, ma a trarre dalla grande Tradizione della nostra fede stimoli nuovi per lavorare alla crescita umana e cristiana della nostra Comunità. Vi invito dunque alla partecipazione calorosa e sincera ai vari appuntamenti, con l’augurio di vivere al meglio questi giorni di grazia.

Il Signore ci benedica
Il vostro parroco

© riproduzione riservata