Lo sport nelle aree rurali d’Europa

Facilitare lo scambio di buone pratiche sulla promozione dello sport e delle attività all’aria aperta come strumenti di inclusione sociale e sviluppo di territori rurali elaborando idee progettuali finalizzate allo sviluppo sostenibile, attraverso lo sport all’aria aperta, di territori isolati di enorme pregio naturalistico. Sono questi gli obiettivi specifici del’’incontro convocato per venerdì 2 marzo alle ore 16 nella sala consiliare del Comune di Ollolai. Entro il 6 aprile, infatti, deve essere presentato un progetto finanziabile nel Programma Erasmus+ Sport-Piccoli partenariati di collaborazione, denominato “Sustainable Open Air Sport (SOAS)” con l’Associazione Malik particolarmente impegnata nel campo degli interscambi dei giovani sardi con l’Europa che ha coinvolto le amministrazioni di Seulo e Ollolai. Proprio a Seulo il 21 febbraio, oltre a presentare il progetto sperimentale “Il Cammino di Ospitone” (itinerario storico, archeologico, culturale, ambientale e religioso dedicato al “Re dei pastori barbaricini” che collega le tre Barbagie di Ollolai, Belvì e Seulo), si è iniziato a discutere delle proposte confrontandole con le buone pratiche relative a progetti già approvati all’interno dell’azione dell’azione sport del Programma Erasmus: “Youth & Sport in Country & Remote EU” del Comune di Lombardore (provincia di Torino) , approvato nel 2016 nell’ambito  e finalizzato a diffondere la pratica sportiva nelle aree rurali dell’Italia, Lettonia, Romania e Spagna e “Sport for Community Development” dell’ASD Università Popolare dello Sport mirato con in Italia, Portogallo e Serbia all’approfondimento della tematica dello sviluppo di comunità attraverso lo sport. Il 2 marzo a Ollolai si tireranno le somme concon i rappresentanti dei Comuni di Ollolai e Seulo, Ecomuseo di Seulo, Consulta giovanile di Ollolai, Pro loco di Ollolai e Seulo, Unione dei Comuni della Barbagia, Comunità montana Sarcidano-Barbagia di Seulo, Bacino Imbrifero del Taloro, Gal, enti di promozione e federazioni sportive e Associazioni sportive dilettantistiche. Sarà così ulteriormente approfondito il percorso che si concluderà con la presentazione del progetto che porterà, con un interscambio con altre realtà europee, nelle Barbagie di Ollolai e Seulo filosofia e obiettivi del “Programma Erasmus+ Sport-Piccoli partenariati di collaborazione”: promuovere lo sport e le attività all’aria aperta in aree rurali di particolare pregio naturalistico, facilitandone lo sviluppo e stimolare, attraverso lo sport, l’inclusione sociale dei giovani con minori opportunità geografiche.