Le fotografie di Wolfgang Suschitzky all’ex Artiglieria

È stata inaugurata venerdì 5 luglio alle ore 19.00, la mostra fotografica “Wolf Suschitzky & The Sardinian Project – Le fotografie della campagna antimalarica – Sardegna, 1948 e 1950”. L’esposizione si tiene nei locali dell’ex Artiglieria in viale Sardegna. La mostra conta quasi 200 fotografie realizzate tra il 1948 e il 1950 dall’operatore cinematografico e fotografico Wolfgang Suschitzky. Il curatore è Paolo Piquereddu, già direttore generale dell’Isre (Istituto Superiore Regionale Etnografico) di Nuoro, e si basa sulle immagini del fondo Suschitzky, di proprietà dello stesso ente.
Gli scatti del fotografo austriaco sono focalizzati sull’imponente campagna contro la malaria che si svolse in Sardegna alla fine degli anni ’50. La campagna fu condotta dall’Erlaas (Ente regionale per la lotta anti anofelica in Sardegna), istituito nel 1946 per debellare la malattia con la collaborazione di altre istituzioni internazionali. L’intervento ciclopico fu finanziato dalla Fondazione Rockefeller, e coinvolse oltre 30 mila uomini su tutto il territorio isolano.
Per documentare questa battaglia, Suschitzky si servì di circa 500 fotografie e di due film,”The Sardinian Project” (1948) e “Adventure in Sardinia” (1950). Le prime sono di proprietà dell’Istituto, mentre le pellicole sono in corso di acquisizione. Oltre a queste immagini, l’Isre conserva 500 foto dell’autore austriaco attinenti luoghi e persone di diverse aree della Sardegna.
La mostra sarà allestita fino al 30 settembre. Per l’occasione, l’Isre donerà una copia del Catalogo della mostra a chiunque riconoscerà l’identità dei soggetti nelle foto, finora perlopiù sconosciuta. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina Facebook dell’Isre (https://www.facebook.com/istitutosuperioreregionaletnografico/).

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn