Solidarietà ai pastori, negozi chiusi

Si estende a macchia d’olio la solidarietà ai pastori in lotta. Tra le varie iniziative da segnalare la serrata dei negozi indetta a Fonni per lunedì 11 febbraio. L’iniziativa è partita dal  Centro commerciale naturale “Vrores” che ha annunciato la chiusura delle attività aderenti per tutta la giornata, ma molti altri operatori hanno annunciato che aderiranno alla protesta. Al centro del paese più alto della Sardegna è comparso anche uno striscione che invita gli allevatori a non mollare: esempio seguito da altri cittadini che hanno affidato slogan alle lenzuola bianche che penzolano dai balconi: Pastore non t’arrendas. Gli allevatori originari di Fonni sono stati particolarmente attivi nell’alimentare la protesta sui social network da dove sono arrivati via Facebook tanti attestati di solidarietà anche dagli emigrati in particolare tramite la pagina Facebook “Fonnesi nel mondo“. Da segnalare anche la decisione di un professionista, Franco Mulas, che ha chiuso il suo studio. «Vi comunico – ha annunciato sempre via Facebook – che lo studio tecnico agronomico Mulas resterà chiuso fino a data da definire in segno di solidarietà e vicinanza alla giusta lotta del mondo agropastorale sul prezzo del latte. La dignità del lavoro non si svende».

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn