Laboratorio analisi senza personale
di Redazione

23 Febbraio 2019

2' di lettura

Dopo un anno dalle prime proteste è destinato ad diventare più incisivo lo stato di agitazione nel Laboratorio Analisi dell’ospedale San Francesco di Nuoro. Davanti alle mancate risposte dell’Ass, i dipendenti valuteranno anche l’ipotesi di uno sciopero nell’assemblea convocata lunedì 4 marzo. «La situazione, già molto grave, è peggiorata – scrive in una nota il segretario della Cisl Funzione pubblica Giorgio Mustaroe rischia, senza una seria pianificazione, di diventare irrecuperabile. Dopo una serie di incontri con l’Azienda e un’informale interlocuzione con Il Prefetto, tutti gli impegni assunti per adeguare lo scarso organico si sono tradotti con l’assunzione, per un mese, di un lavoratore interinale. Nel mentre malattie e pensionamenti hanno ulteriormente ridotto il numero dei tecnici che svolgono il servizio durante le 24 ore. L’ultimo incontro c’è stato giovedì e, ancora una volta, l’Azienda si è presentata annunciando nuove assunzioni e mobilità da altri distretti di tecnici di laboratorio, impegni che, già nei mesi scorsi, non sono stati mantenuti. Le altre misure annunciate, come quella di dirottare a Cagliari alcuni servizi specialistici, continuano a mettere a rischio i difficili equilibri della sanità nuorese già debole in alcuni settori».  

Condividi
Titolo del podcast in esecuzione
-:--
-:--