Laboratori e musica alla scoperta di Tanca Manna

Mercoledì 25 settembre il Nuraghe Tanca Manna ospiterà una serie di laboratori ed esperienze sensoriali per scoprire il sito archeologico. La giornata si concluderà con il concerto della formazione sassarese Apollo Beat che presenterà in anteprima “Sfera”, il nuovo disco che uscirà il 18 ottobre. «Questa giornata sarà una breve anticipazione di quello che sarà Tanca Manna da aprile in poi, con l’apertura del Parco», ha spiegato il responsabile del sito archeologico Demis Murgia.
Si inizierà la mattina con alcuni laboratori dedicati alle scuole. Poi, dalle 15.30 alle 17.30 saranno predisposti un ulteriore laboratorio per bambini e un’attività che proietta la fruizione di Tanca Manna nel futuro: sarà possibile vedere con gli oculari 3D una ricostruzione del sito archeologico. Infine, dalle 17.30 sarà possibile assistere alla ricostruzione della procedura di fusione del bronzo.
A partire dalle 18.30 toccherà alla presentazione di “Sfera”, il nuovo disco della band sassarese Apollo Beat. Il concerto, a cura dell’associazione culturale Bulls and Buffaloes, di Tanca Manna Nuoro e della Società Astronomica Turritana, chiuderà la serie di eventi collaterali organizzati in occasione della 119^ Festa del Redentore.
Durante la serata gli spettatori potranno ascoltare una musica che fonde diversi generi: afro-space, easy-prog e italo-funk. La formazione è composta da Giuseppe Bulla alla chitarra e alla voce, Diego Ganga al basso, Paolo Pieraccini alle tastiere, Salvatore Coinu alla batteria e Diego Moretti alle percussioni. I cinque musicisti hanno annunciato che per l’occasione suoneranno l’intero disco in anteprima e registreranno la performance per inserirla in un documentario in corso di realizzazione.
L’evento è stato lanciato dalla pagina Facebook del gruppo. Qui gli Apollo Beat hanno spiegato come “Sfera” sia nata dall’ascolto delle «voci di artisti, scienziati e persone che con la terra e lo spazio hanno costruito un rapporto speciale». Il disco uscirà venerdì 18 ottobre per Irma Records, etichetta discografica bolognese.
Il concerto si inserisce nel progetto di valorizzazione di Tanca Manna annunciato da Demis Murgia il 21 giugno scorso, durante un convegno nell’auditorium della Biblioteca “Sebastiano Satta”: trasformare Tanca Manna in «uno spazio dove potersi prendere un caffè, leggersi un libro, vedere un’opera teatrale o ascoltare un concerto, oppure ancora organizzare eventi tematici». Progetto che si concretizzerà ad aprile 2020 con l’inaugurazione del Parco di Tanca Manna.
Dal seguente link è possibile vedere il video di presentazione del concerto di mercoledì: https://www.facebook.com/ApolloBeat/videos/3540394065986358/

© riproduzione riservata