La Summer School internazionale

Dal 23 al 28 luglio 2018, presso il Consorzio per la promozione degli Studi Universitari della Sardegna centrale UniNuoro, si terrà la terza edizione della International Summer School Gianfranca Deiana sul tema del futuro dei diritti umani in Europa: è organizzata dal Consorzio nuorese e dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Sassari, con il patrocinio del Consiglio dell’Unione Europea, del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nuoro, in collaborazione con il Comune di Nuoro, il Consiglio Italiano del Movimento Europeo, Europe Direct e la Camera di Commercio di Nuoro.
La Summer School sui diritti umani è un corso intensivo articolato in cinque giornate di lezione, con un programma che prevede lezioni frontali, casi pratici di studio, seminari sui diritti dei migranti ed una visita al Centro di Accoglienza Straordinaria (CAS) di Sarule, alternati a momenti dedicati alla scoperta della cultura e delle tradizioni sarde.
La Scuola è dunque studiata per rispondere alle nuove esigenze di approfondimento culturale ed interdisciplinare, in quanto risulta essere sempre più sentita e pressante l’esigenza di un approfondimento reale sulle questioni legate alla tutela dei diritti umani fondamentali in ambito europeo ed internazionale.
Quest’ultimo, infatti, non può più essere considerato materia di competenza di pochi specialisti, bensì necessita di essere visto come un nuovo orizzonte culturale, giuridico, sociale e professionale dal quale i giuristi e gli operatori del settore non possono più prescindere.
La International Summer School organizzata a Nuoro rappresenterà dunque una preziosa occasione per acquisire una formazione avanzata ed approfondita sull’evoluzione ed il consolidamento della tutela dei diritti umani in Europa: saranno perciò oggetto di particolare attenzione, nel corso delle lezioni, gli strumenti di tutela del Consiglio d’Europa e dell’Unione Europea, la coesistenza tra gli stessi, l’adesione e la ratifica, da parte degli Stati Membri, della Convenzione sulla tutela dei Diritti dell’Uomo e delle libertà fondamentali ed il fondamentale ruolo ricoperto dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo in questo settore.
I docenti saranno accademici provenienti da Università italiane ed internazionali, rappresentanti di istituzioni italiane ed europee, avvocati e rappresentanti di Enti operanti nel campo dei diritti umani.
La quota di iscrizione alla Summer School ammonta a 150,00 euro e, al termine del corso, verranno assegnate ai partecipanti due borse di studio intitolate alla memoria della dottoressa Gianfranca Deiana, alla quale è intitolata l’intera iniziativa, dell’importo di 250,00 euro cadauna; queste ultime saranno da destinarsi al co-finanziamento di una visita di formazione a Lussemburgo-Strasburgo, entro novembre 2018, presso le Istituzioni giudiziarie e politiche dell’Unione Europea, ovvero la Corte di Giustizia UE ed il Parlamento Europeo, e presso quelle internazionali, ovvero la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ed il Consiglio d’Europa.
Al termine del percorso formativo, sarà rilasciato altresì un attestato di partecipazione mentre, per gli avvocati che parteciperanno all’evento, è previsto il riconoscimento di 15 crediti per la formazione continua, da intendersi distribuiti nella misura di tre crediti per ognuna delle cinque sessioni di lavoro previste dal Programma della Summer School, frequentabili anche singolarmente con conseguente riduzione della quota di partecipazione, portata a 30 euro a giornata.
La International Summer School- The future of Human Rights si rivolge agli studenti universitari, agli Erasmus, ai laureati e laureandi, agli avvocati e praticanti, ai funzionari pubblici, agli operatori del diritto, ai rappresentanti delle ONG operanti nel settore dei diritti umani ed anche a tutti coloro i quali intendano approfondire la conoscenza sul tema della tutela dei diritti umani sia a livello internazionale che a livello europeo.
Il corso, per avviarsi, prevede la partecipazione da un minimo di 20 ad un massimo di 40 partecipanti, con 10 posti riservati agli studenti dell’Università di Sassari nei suoi due poli di Nuoro e Sassari: agli studenti che prenderanno parte al corso, se iscritti ai Corsi di Laurea aderenti al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Sassari, saranno riconosciuti 4 cfu (crediti formativi universitari) per la frequenza di attività formative a scelta.
Per ulteriori informazioni e dettagli sull’iniziativa, è possibile contattare la dottoressa Maria Cristina Carta all’indirizzo mail ccarta@uniss.it, o visitare il sito http://www.uninuoro.it/wp-content/uploads/2018/05/EN-LQ-2018-The-Future-of-Human-Rights-in-Europe-8.0.pdf.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn