La Sardegna in un videogioco, il viaggio parte da Mamoiada

Uscirà il prossimo 25 settembre “The Secret Island: a Sardinian Journey”, un videogioco, una vera e propria avventura grafica ambientata in Sardegna e realizzata da professionisti dello spettacolo, il Teatro Tragodia che ha base a Mogoro, nel Teatro Fabbrica delle Gazzose, attivo da oltre trent’anni (visita il sito ufficiale del videogioco)
La protagonista del videogioco, Daniela, deve affrontare un viaggio attraverso l’Isola nascosta alla ricerca di Felicita, la nonna scomparsa. Tra bellezze archeologiche, musei, miti ancestrali e nuovi amici. Un viaggio che parte da Mamoiada e il suo Museo delle Maschere Mediterranee, e passa da Ottana e la chiesa di San Nicola dove si scopre il mito della Filonzana. Va a Cabras e incontra i Giganti di Mont’e Prama, raggiunge l’Area archeologica di Cuccurada a Mogoro e poi il Nuraghe Losa di Abbasanta, vira verso Paulilatino e il Pozzo Sacro di Santa Cristina e termina ad Alghero nella Necropoli di Anghelu Ruju. Al giocatore spetta aiutare Daniela a risolvere semplici enigmi e ritrovare i pezzi mancanti del telaio.
Il soggetto è di Lara Melis e Ismaele Marongiu, la sceneggiatura di Andrea Assorgia, Lara Melis, Ismaele Marongiu.
Altri collaboratori del progetto Giacomo Donato, Noemi Lepori, Manuela Galletta, Stefano Puddu. Musiche di Mebitek. Production manager è Valeria Galletta.

© riproduzione riservata