La burocrazia ferma gli spazzaneve

«L’anno scorso avevamo gli uomini ma non i mezzi, quest’anno abbiamo i mezzi ma mancano gli uomini». Comprensibile l’amarezza della sindaca di Fonni Daniela Falconi e del sindaco di Desulo Gigi Littarru che stamattina contavano sui mezzi assegnati un mese fa dalla protezione civile, autocarri con lama spazzaneve per liberare le strade del paese. Mezzi assegnati all’agenzia Forestas dalla Protezione civile ma che sono rimasti fermi per un problema di mansioni contrattuali degli operai forestali. Una beffa per gli amministratori che sono dovuti intervenire con i loro mezzi. Per fortuna si è trattato di una normale nevicata che a parte gli inevitabili disagi non ha provocato  problemi particolari anche perché a Fonni il Comune ha predisposto un suo piano stanziando come ogni anno 30 mila euro. Resta l’assurdità della vicenda che conferma quanto detto lo scorso anno quando la nevicata isolò i paesi di montagna: fa più danni la burocrazia della neve.

© riproduzione riservata