La scommessa di Solinas: «Sardegna sicura»

ABBIAMO PRETESO TUTELE E OTTENUTO TRATTATIVA FINO ALL’ULTIMO’ (DIRE) Cagliari, 3 giu. – “La Sardegna riapre, e’ pronta ad accogliere i turisti e ad offrire, oltre alle tradizionali bellezze ambientali e paesaggistiche, anche una regione che garantisce la sicurezza sanitaria. Abbiamo voluto qualche cautela in piu’ e abbiamo ottenuto una trattativa fino all’ultimo con il governo”. Cosi’ il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, in un video messaggio diffuso nel giorno della nuova ordinanza che fissa le regole per gli arrivi nell’isola. Nessun obbligo di test per i turisti, ma chi viaggia per la Sardegna sara’ tenuto a registrarsi prima dell’imbarco, utilizzando un modello apposito da compilare e inviare esclusivamente per via telematica, o mediante l’applicazione ‘Sardegna Sicura’. Ciascun passeggero dovra’ presentare poi copia della ricevuta di avvenuta registrazione, unitamente alla carta d’imbarco e ad un documento d’identita’. “Abbiamo apparecchiato un sistema, la registrazione con la possibilita’ volontaria di accettare una app che si occupa del tracciamento, con cui avremo l’opportunita’ di trascorrere una vacanza garantiti anche dal punto di vista sanitario- spiega Solinas-. Tutto questo lo incentiveremo ancora di piu’, attraverso un sistema di voucher e bonus spendibili qui in Sardegna, per chi vorra’ -per senso etico e solidale- effettuare anche un test prima di arrivare in Sardegna“. Prosegue il governato: “Non possiamo dimenticare che il mondo ha attraversato una emergenza di proporzioni bibliche. Una pandemia di questa natura non si vedeva da secoli, e quindi questa dovra’ essere una stagione di transizione e di programmazione. Abbiamo davanti alcuni mesi estivi particolarmente importanti per l’economia turistica e per il suo indotto, cercheremo di proseguire nel solco di misure che diano una mano alle imprese e ai lavoratori che hanno subito dei danni dalle chiusure. Dovremmo confrontarci con l’esigenza di dare una spinta e una propulsione nuova, anche in termini promozione all’estero, di questa immagine di Sardegna bella e sicura dal punto di vista sanitario. Su questo solco credo potremmo riprendere il cammino della crescita, dello sviluppo e dell’occupazione”. (Api/ Dire) 14:29 03-06-20 NNNN

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn