Isola delle Storie, il programma

La 15^ edizione del Festival Letterario della Sardegna “L’Isola delle Storie”, dopo il preludio del 10 giugno con un progetto di animazione alla lettura, si svolgerà ufficialmente da giovedì 28 giugno a domenica 1 luglio 2018.
Quest’anno, l’evento sarà interamente dedicato al maestro Ermanno Olmi, regista, sceneggiatore e scrittore recentemente scomparso.
Il 28 giugno, dalle ore 21.30, si terrà l’inaugurazione presso il Giardino Comunale Binzadonnia; poco dopo, dalle ore 22.00, gli eventi del Festival si apriranno con “Credevo che”, performance in parole e musica sul tema della violenza domestica, che vedrà la partecipazione di Simonetta Agnello Hornby e della regista Filomena Campus.
Venerdì 29 giugno, dalle ore 10.30 presso S’Antana ‘E Susu, si terrà un omaggio a Nelson Mandela, Gandhi e Martin Luther King, intitolato “Disobbedienza civile”: in quest’occasione, la giornalista e scrittrice nuorese Elvira Serra incontrerà Simonetta Agnello Hornby.
Alle ore 11.00, sarà organizzato un intermezzo musicale presso il Giardino Comunale Binzadonnia e, durante l’evento intitolato “Macerie”, Fabio Geda incontrerà il fumettista italiano Zerocalcare.
Alle ore 12.00, presso Sant’Antiocru, è previsto l’incontro dal titolo “La morte della notizia”, durante il quale Wlodek Goldkorn converserà con Gian Antonio Stella e Silvio Gonzato.
Dopo l’intermezzo musicale delle ore 16.00, presso il Giardino Comunale Binzadonnia, si terrà il reading “Parole e musica”, durante il quale Nada Malanima leggerà Leonida.
Alle ore 16.30, presso lo spazio per bambini e ragazzi Casa Maoddi, si terrà l’incontro “Scienza Rap Esperimenti a ritmo di musica”, condotto da Davide Meloni, con Teresa Porcella e con i disegni dal vivo di Ignazio Fulghesu.
Poco dopo, presso Mesu Bidda, si terrà un’altra presentazione dell’evento intitolato “Disobbedienza civile”: dalle ore 17.30, nella stessa location, si terrà l’incontro “L’urgenza di parlare”, durante il quale Wlodek Goldkorn converserà con Carolina Orlandi.
Dalle ore 18.30, dopo l’intermezzo musicale presso il palco esterno di Casa Maoddi, è previsto l’incontro tra Fabio Geda e Carlo Greppi, intitolato “Bruciare la frontiera”.
Dalle ore 19.30, presso Sant’Antiocru, si terrà un incontro inserito nell’evento “Altre prospettive”: si tratta della conversazione tra Simonetta Bitasi, Laura Ricci e Pavol Rankov, con la traduzione di Monika Carta, in collaborazione con l’Istituto di Cultura Slovacco a Roma.
Alle ore 21.00, presso il palco esterno di Casa Maoddi, si terrà “Antartide – Ai confini estremi della terra”, durante il quale Marco Buttu, in video conferenza con la Stazione Concordia dell’Antartide, dialogherà con Lorenzo Moggio.
Alle ore 22.30, dopo “Disobbedienza civile” e l’intermezzo musicale, presso Sant’Antiocru, è in programma l’incontro “Storie di altri luoghi”, durante il quale Chiara Valerio incontrerà Michael Frank; tradurrà Juana Sommermann Weber.
In conclusione della giornata di venerdì 29 giugno, dopo le letture di Valentina Loche per “Disobbedienza civile”, si terranno gli eventi musicali che vedranno la partecipazione di MJM Trio e Rebecca Ginatempo (voce), con Marco Bande (pianoforte), Marco Occhioni (contrabbasso) e Jacopo Careddu (batteria), in collaborazione con il Conservatorio Luigi Cànepa di Sassari; a seguire, si esibiranno il duo Valentina Satta (voce) e Jacopo Tore (pianoforte), in collaborazione con l’Ente Musicale di Nuoro.
Sabato 30 giugno, dalle ore 10.30 presso S’Antana ‘E Susu, Elvira Serra incontrerà Donatella Di Pietrantonio per un omaggio a Severino Cesari; invece, presso il Giardino Comunale Binzadonnia, si terrà un intermezzo musicale.
Alle ore 11.00, presso Sant’Antiocru, con “Diventare sé stessi”, Giacomo Mazzariol incontrerà Sofia Viscardi; alle ore 12.00, per lo spazio Mezzogiorno di fuoco, Wlodek Goldkorn incontrerà Daniela Hamaui nel corso dell’evento “La morte della notizia”.
Dopo l’intermezzo musicale presso il Giardino Comunale, dalle ore 16.00 presso Casa Maoddi, avrà luogo il reading “Parole e musica” con Davide “Boosta” Dileo dei Subsonica.
Inoltre, presso Piazza San Gavino, saranno proiettati Cortometraggi d’autore indipendenti da tutto il mondo, a cura di Skepto, nelle fasce orarie che vanno dalle ore 11.00 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 18.00.
Dalle ore 16.30, condotto da Francesca Frongia dell’Associazione Lughenè, si terrà l’incontro introdotto da Fabio Geda, con Pierdomenico Baccalario, intitolato “Intrighi e misteri”.
Alle ore 17.30, inserito nell’evento Altre Prospettive, avrà luogo la conversazione tra Simonetta Bitasi, Omar Di Monopoli e Doina Ruşti, con la traduzione di Roberto Merlo, in collaborazione con l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca di Venezia.
A seguito dell’intermezzo musicale, dalle ore 18.30 presso il palco esterno di Casa Maoddi, si terrà l’incontro tra i ragazzi delle scuole medie di Gavoi e Alice Milani intitolato “Essere Marie Curie”, in collaborazione con l’Istituto Polacco di Roma.
Alle ore 19.30, per “Storie di altri luoghi”, Chiara Valerio incontrerà Fiona Barton, con traduzioni a cura di Juana Sommermann Weber, presso Sant’Antiocru; alle ore 21.00, presso lo spazio per bambini e ragazzi di Casa Maoddi, avrà luogo lo spettacolo “Il formichiere Ernesto”, con Teresa Porcella e Ignazio Fulghesu.
Alle ore 22.30, per Storie di altri luoghi, Susanne Scholl incontrerà Josef Winkler, con traduzione di Soledad Ugolinelli in collaborazione con il Forum Austriaco di Cultura a Roma, presso Sant’Antiocru; al termine dell’evento, alle ore 24.00 presso il Giardino Comunale Binzadonnia, è in programma il Dopofestival “Mirto con l’autore”. Trattasi di un omaggio a Severino Cesari, con letture di Valentino Mannias.
A seguire, sono in programma le esibizioni del Duo Sotgiu, con Matilde al violino e Filippo al pianoforte, in collaborazione con il Conservatorio Luigi Cànepa di Sassari, quella del Duo Cauli-Meledina con Vito Cauli alla batteria e percussioni ed Edoardo Meledina al basso ed agli effetti, in collaborazione con l’Ente Musicale di Nuoro
Domenica 1 luglio, giorno di chiusura della manifestazione, il Festival riprenderà dalle ore 10.30 con l’incontro tra Elvira Serra e Daria Bignardi presso S’Antana ‘E Susu, seguito da un intermezzo musicale.
Dalle ore 12.00, pressoil Giardino Comunale Binzadonnia, in occasione dell’evento Cambiare Pelle, Davide “Boosta” Dileo incontrerà Ghemon; seguirà un omaggio allo scrittore Philip Roth, recentemente scomparso, e un altro incontro, tra Wlodek Goldkorn ed il giornalista Marco Damilano, per “La morte della notizia”, entrambi presso Sant’Antiocru.
Lo spazio cinema di Piazza San Gavino, dalle ore 11.00 alle ore 12.35, e dalle ore 16.30 alle ore 18.05, vedrà la proiezione del film drammatico “Marie Curie” di Marie Noelle, in collaborazione con l’Istituto Polacco di Roma.
Dalle ore 16.00, presso il Giardino Comunale, si terrà invece un reading di Parole e musica con Carlo Boccadoro; dalle ore 16.30, per l’evento “Tra Mondi di incanto e misteri”, avrà luogo un incontro tra Manlio Castagna, condotto da Pierdomenico Baccalario, presso lo spazio per bambini e ragazzi di Casa Maoddi.
Dalle ore 17.30, presso Mesu Bidda, è previsto un omaggio allo scrittore Philip Roth e, per l’evento “Altre Prospettive”, una conversazione tra Simonetta Bitasi, Francesco Abate e Carlo Carabba.
Presso il palco esterno di Casa Maoddi, dalle ore 18.30 a seguito di un intermezzo musicale, si terrà l’incontro tra Fabio Geda e Giacomo Mazzariol, intitolato “Tra sogni, famiglia e dinosauri” mentre, presso Sant’Antiocru alle ore 19.00, si terrà l’evento “Vicini e Lontani”, con Chiara Valerio che incontrerà Paolo Giordano e l’omaggio a Philip Roth, con letture di Laura Fortuna.
A completare il ricco programma del Festival Letterario della Sardegna  “L’Isola delle Storie”, numerose mostre, in collaborazione con il Museo MAN di Nuoro, e laboratori che si snoderanno per le vie di Gavoi durante l’intensa tre giorni.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn