Inclusione sociale, incontro a Nuoro

Si terra a Nuoro giovedì 2 agosto dalle ore 16 alle ore 19 nella sala consiliare del Municipio l’incontro territoriale sull’avviso CA.R.P.E.D.I.EM, pubblicato dall’assessorato regionale del Lavoro per la costituzione del Catalogo regionale dei progetti eleggibili di inclusione e di empowerment (sviluppo dell’autostima, autoefficacia e autodeterminazione per far emergere le potenzialità di ogni  individuo spingendolo ad appropriarsi consapevolmente del suo potenziale), a supporto del Reddito di Inclusione Sociale della Sardegna (REIS). Sono interessati all’iniziativa informativa – fa sapere la Regione in una nota – i soggetti destinatari dell’avviso con scadenza alle ore 12 del prossimo 3 settembre, che possono presentare domanda di partecipazione attraverso il SIL (Servizio informativo lavoro): le organizzazioni del Terzo settore, i soggetti autorizzati allo svolgimento di attività di intermediazione, i soggetti sociali solidali, gli Enti di gestione pubblico-privata e le Agenzie formative accreditate. «L’Avviso CA.R.P.E.D.I.EM – informa la Regione – costituisce uno strumento innovativo, capace di attivare una integrazione tra pubblico e privato, con il coinvolgimento delle organizzazioni del terzo settore, delle forze produttive e delle parti sociali, tutte impegnate ad arginare e combattere la condizione di povertà, sperimentando un modello capace di istituire una rete territoriale dei servizi sociali a beneficio delle comunità di riferimento.  Obiettivo dell’avviso – spiega sempre la Regione – è la costituzione di un catalogo formato da un insieme di interventi integrati con finalità di reinserimento sociale oltre che lavorativo, rivolti alle persone e alle famiglie in condizioni di disagio economico e sociale. I progetti inseriti nel Catalogo, potranno essere attivati dall’équipe multidisciplinare così come individuati dalle Linee Guida del REIS.

Il testo integrale dell’avviso della Regione

Con l’Avviso Pubblico “CA.R.P.E.D.I.EM”, l’Amministrazione intende selezionare le proposte progettuali presentate dai soggetti proponenti al fine di costituire un catalogo di progetti che prevedono azioni di riattivazione familiare, agendo sull’intera famiglia quale elemento cardine per l’integrazione sociale, puntando soprattutto sulla qualità e competenze del gruppo dei professionisti che ciascun progetto dovrà garantire e sulla rete territoriale.

Possono partecipare all’Avviso presentando la propria proposta progettuale:

a)    le organizzazioni del Terzo settore come definite ai sensi della Legge 6 giugno 2016, n. 106 comprese le cooperative sociali e i loro Consorzi; gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti ai sensi dell’art. 7 della Legge n. 222/1985;

b)    i soggetti autorizzati allo svolgimento di attività di intermediazione a livello nazionale ai sensi del D.lgs. n. 276/2003 Titolo II – Capo I e s.m.i e i soggetti pubblici e privati accreditati presso la Regione Sardegna all’erogazione dei servizi per il lavoro ai sensi della DGR n. 48/15 del 11.12.2012; i soggetti inseriti nell’albo nazionale – art. 4gs276/2003 – dovranno accreditarsi nell’ambito del Sistema regionale dei servizi per il lavoro, prima della stipula della convenzione con l’Amministrazione regionale;

c)    i soggetti sociali solidali indicati nell’art. 10 della L.R. n. 23 del 23.12.2005 recante “Sistema integrato dei Servizi alla Persona;

d)    gli Enti di gestione pubblico-privata formalmente costituiti che operano nel recupero socio-lavorativo di soggetti svantaggiati;

e)    le Agenzie formative accreditate iscritte nell’elenco regionale dei “Soggetti abilitati a proporre e realizzare interventi di formazione professionale”, di cui alla DGR n.7/10 del 22.2.2005, “Decreto del Ministero del Lavoro del 25/05/2001 n.166 – Indirizzi generali sulle modalità di accreditamento dei soggetti ammessi al finanziamento di progetti formativi finanziati con risorse pubbliche” e relative disposizioni attuative.

Sono ammesse le Associazioni Temporanee d’Impresa o di Scopo (già costituite o che intendono costituirsi) fra i soggetti di cui sopra.

Dalle ore 10.00 del 18 luglio alle ore 12.00 del 3 settembre 2018 gli enti interessati a presentare la propria candidatura potranno:

– registrarsi come “Soggetto Impresa” nel portale www.sardegnalavoro.it, le Imprese già registrate possono utilizzare le proprie credenziali d’accesso (userId e password);
– compilare la domanda esclusivamente attraverso i servizi on line del SIL Sardegna, accedendo all’area “Avvisi Pubblici” e selezionando il link “CA.R.P.E.D.I.EM”;
– inviare per via telematica la domanda.
Si evidenzia che la presentazione della domanda è effettuata tramite la compilazione e l’invio di un Dossier di Candidatura Telematico (DCT) nel quale dovranno essere inseriti i dati del:

-Soggetto Proponente (dati anagrafici, recapiti e sede legale dell’impresa, recapiti e dati anagrafici del dichiarante)

-Proposta progettuale (anagrafica della proposta, attività previste, figure specialistiche)

-Allegati previsti dall’Avviso. Si evidenzia che l’Allegato 1/1 Bis – Singola/Raggruppamento – Dossier di Candidatura Telematico dovrà essere scaricato dalla procedura al completamento della compilazione di tutti i campi e dell’inserimento di tutti gli altri allegati. Tale documento, infatti, sarà automaticamente precompilato con i dati inseriti in fase di predisposizione e dovrà essere solo firmato digitalmente e allegato al DCT prima dell’invio telematico.

Visualizza la pagina dedicata all’Avviso Pubblico CA.R.P.E.D.I.EM.

Modalità di richiesta chiarimenti inerenti le procedure informatiche

Il manuale operativo per l’utilizzo dei servizi on line è disponibile nell’area dedicata all’avviso CA.R.P.E.D.I.EM.

Per eventuali richieste di chiarimento in merito ai nuovi servizi on line è possibile contattare il Servizio Help Desk del SIL attraverso uno dei seguenti canali:

-email: supporto@sardegnalavoro.it

-form web: Richiesta supporto accessibile attraverso la selezione dell’omonimo link nella homepage del Portale Pubblico SIL Sardegna

-telefono: 070 51 39 22, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 14.00, e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn