Il crocifisso ritrovato

Questa mattina è stato restituito alla diocesi di Nuoro un crocefisso ligneo del 1400, di scuola toscana, trafugato alla fine degli anni ’80 a Galtellì. Si tratta di una statua di pregio, viste anche le grandi dimensioni, quasi due metri, che oggi si presenta danneggiata, mancante della testa e dei piedi. Le indagini coordinate dalla procura della repubblica di Firenze hanno permesso ai carabinieri di ricostruire i vari passaggi di mano a partire da chi lo aveva prelevato a Galtelli’. Il crocefisso era in vendita su e bay.

Il crocefisso stamane è tornato definitivamente nella disponibilità della Diocesi di Nuoro che ne curerà insieme alla Sovrintendenza di Sassari il restauro e la collocazione definitiva. La consegna è avvenuta alla presenza del Vescovo mons. Antonello Mura e del maggiore Paolo Montorsi comandante del nucleo carabinieri per la tutela del patrimonio culturale di Cagliari.