Giustizia, raccolta firme

La proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare tendente a separare le carriere dei giudici da quelle dei pubblici ministeri, sarà illustrata domani 1 settembre a Nuoro in un dibattito pubblico convocato per le ore 19 all’Exmè di piazza Mameli. L’iniziativa affronta uno dei nodi mai risolti della riforma della giustizia. Secondo i promotori, la separazione delle carriere è necessaria per dare completa applicazione all’articolo 111 della Costituzione che regola il “giusto processo”: il giudice, stando alla norma costituzionale finora disattesa, oltre ad essere imparziale, deve essere anche terzo, e cioè, nettamente distinto da chi accusa e da chi difende per garantire  l’imparzialità della decisione e rendere effettivi gli altri principi della parità delle parti e del contraddittorio. In tutta Italia è in corso la raccolta delle firme sostenuta anche dalla Carovana per la giustizia organizzata dal Partito radicale che sostiene l’iniziativa lanciata da un comitato promotore presieduta da Beniamino Migliucci, presidente dell’Unione camere penali. Proprio in concomitanza con l’arrivo in città della Carovana della giustizia,  la Camera penale di Nuoro ha organizzato il dibattito di venerdì 1 settembre a cui interverranno gli avvocato Salvatore Murru (presidente della Camera penale di Nuoro), Francesco Lai (componente della giunta dell’Unione Camere penali italiane con delega per il carcere) e Giovanna Serra (responsabile locale dell’Osservatorio per il carcere dell’UCI). Oltre al contributo di politi e amministratori locali è previsto tra gli altri il contributo di Matteo Angioli e Maurizio Turco del Partito radicale e della giornalista parlamentare Irene Testa. La Carovana per la giustizia sarà l’1 settembre alle 10.30 nel carcere di Badu ‘e carros e sabato 2 settembre nella colonia penale di Mamone dove raccoglierà le firme alla proposta di legge costituzionale per la separazione delle carriere.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn