Giuseppe Contu, studioso a tutto tondo

È stato uno studioso della fede, del diritto  della lingua araba e della cultura mussulmana. Dopo aver studiato e vissuto in altri contesti culturali aveva deciso di tornare nel suo paese di origine, dove alla fine si è occupato anche di storie e fatti della Barbagia antica. Recentemente era stato intervistato dalla troupe di Rete 4 per lo speciale sulla Madonna di Gonare, a cui era molto legato come tutti i sarulesi e che amava visitare nonostante la malattia, accompagnato dalla moglie Antonella e dai figli. Malattia che lo ha vinto nella notte di ieri.
Classe 1947, Giuseppe Contu è stato un apprezzato e stimato docente di Lingua e Letteratura Araba presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Sassari. Dopo gli studi presso Lingue e Civiltà Orientali, Sezione Vicino e Medio Oriente (Arabo), IUO di Napoli, ha vinto una  Borsa di studio da parte del Governo tunisino  pressol’Institut Bourguiba di Tunisi. Dal 1972 è stato  in Egitto per l’IUO e della Cà Foscari di Venezia.Ha insegnato anche Lingua e Letteratura Araba, alla Facoltà di Scienze Politiche, Università di Cagliari.
La sua esperienza didattica come professore associato di Diritto Musulmano nella Scuola di Studi Islamici dell’IUO, nel triennio in cui fu unico titolare in Italia della materia (1989- 1992) e quella successiva di Lingua e Letteratura Araba nell’Ateneo di Sassari, lo hanno reso uno studioso a tutto tondo che non ha mai dimenticato il suo legame affettivo con la Sardegna, tanto che negli ultimi anni aveva tenuto lezioni  nelle scuole medie del paese spiegando il ruolo dell’uomo e della donna nel Corano.
Le tematiche sviluppate nell’ambito delle sue ricerche  riguardano la storia contemporanea dei Paesi arabi, il Diritto musulmano e le istituzioni musulmane, la lingua e la linguistica araba, la Sardegna nelle fonti arabe e i rapporti tra l’Isola e i Musulmani.
Giuseppe era un cristiano convinto, che a una solida formazione teologica e linguistica ha saputo aggiungere un profondo impegno personale e umano.
I funerali saranno celebrati domani, 9 gennaio, alle ore 11 a Sarule.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn