Giovanni Antonio Soddu, il ricordo delle Acli

Pubblichiamo un ricordo di Giovanni Antonio Soddu scritto per L’Ortobene dal presidente delle Acli di Nuoro Salvatore Floris.

Giovanni Antonio Soddu è stata una figura di alto profilo sotto molti punti di vista: umano, sociale, politico e imprenditoriale.
Per noi delle Acli nuoresi, di cui è stato presidente provinciale è stato un padre. Nelle Acli, ha poi ricoperto importanti incarichi dirigenziali negli organi regionali, in particolare alla guida del Patronato e in quelli nazionali. Ha ricoperto anche importanti ruoli nella politica nuorese, nella giunta guidata da Mario Zidda, ricoprendo l’incarico di assessore all’Ambiente.
La sua scomparsa improvvisa lascia un vuoto, quel vuoto che accompagna sempre la scomparsa delle persone così speciali.
Era animato da alti valori e sorprendeva constatare, nonostante l’età, la sua instancabile energia, il suo spirito di iniziativa e la continua ricerca di nuovi obiettivi.
Seguiva sempre con partecipazione e affetto le attività dell’associazione aclista, da lui profondamente amata e che sosteneva ogni volta che ne aveva occasione.
Proprio pochi mesi fa, nel corso di una chiacchierata col suo amico don Pietro Borrotzu, guida spirituale delle Acli di Nuoro, aveva espresso il desiderio di essere sepolto insieme alla bandiera della sua amata associazione.
Io e i miei collaboratori, con orgoglio e commozione, la sera prima del funerale, ci siamo recati a rendergli omaggio, a dargli il nostro ultimo saluto. Abbiamo consegnato ai familiari la nostra bandiera, esaudendo il suo desiderio di portarla per sempre con sé.
È andato via l’uomo ma rimane l’esempio, di cui abbiamo fatto e faremo tesoro, un esempio che ci guiderà nelle scelte future, nel rispetto delle radici e dell’anima della nostra associazione, così ben incarnate nella vita e nelle azioni di Giovanni Antonio Soddu.