Giovani e democrazia, progetto a Gavoi

Si terrà a Gavoi, il 6, il 7 e l’8 aprile, una delle due tappe del progetto “Idee in Comune: Dialogo strutturato con i giovani e Democrazia Partecipativa”: ideato dal Comune di Sarezzo (BS), dall’Associazione Interculturale NUR (CA), dalla Cooperativa Studio Progetto (VI), dal Comune di Cinisello Balsamo (MI), dall’Associazione Il Vergante (NO), l’Azione Chiave Tre (KA3) e dal programma comunitario Erasmus Plus, l’evento formativo è rivolto ai giovani dai 15 ai 30 anni, agli amministratori comunali ed agli operatori giovanili.
I dieci seminari locali e l’incontro nazionale stimoleranno l’incontro tra i giovani ed i decision maker, ovvero coloro i quali hanno responsabilità politiche e decisionali sul territorio come gli amministratori locali, i responsabili tecnici e quelli amministrativi.
Il centro barbaricino, grazie alla collaborazione tra l’Associazione Interculturale NUR e l’Amministrazione Comunale, accoglierà presso il Centro di Aggregazione “Casa Maoddi” una delle tappe del percorso “Idee in Comune”: gli obiettivi, legati alla delineazione ed all’approfondimento dei ruoli di animatori e facilitatori, degli amministratori locali e dei tecnici per la promozione della cittadinanza responsabile e attiva tra i giovani, sono stati declinati nell’incontro fra NUR ed Amministrazione Comunale di Gavoi.
Lo scopo fondamentale del progetto è quello di dare una formazione comune sulle tecniche della Democrazia Partecipativa e cittadinanza attiva ai diversi soggetti coinvolti (giovani, amministratori, tecnici, animatori e facilitatori), al fine di generare una fattiva congiunzione tra la visione politica e la realtà giovanile a livello locale, attraverso il Dialogo Strutturato ovvero la tecnica che la Commissione Europea ha indicato come privilegiata per per favorire la Partecipazione Democratica degli utenti.
I tre giorni di formazione, condotti da operatori esperti sulle tecniche di educazione non formale, coinvolgeranno circa trenta giovani del territorio e, in generale, tutti i portatori d’interesse adulti precedentemente citati. In tal modo, sarà possibile far conoscere loro quali sono le direttive e le politiche europee in materia di gioventù e partecipazione, rendendo possibile l’implementazione delle stesse nella loro realtà; fornire loro competenze civiche e sociali al fine di sapersi rivolgere in maniera costruttiva alle amministrazioni locali, facilitando la partecipazione dei più giovani alle Commissioni della Democrazia Partecipata e favorendo la nascita di una specifica Commissione Giovani; aprire un nuovo canale di comunicazione privilegiato tra giovani cittadini e decision maker supportando gli amministratori ed i ragazzi nell’acquisizione di nuovi strumenti e competenze sul Dialogo Strutturato per lavorare a progetti di democrazia partecipata aperta a tutti, incrementando altresì il numero di giovani coinvolti nelle iniziative locali, nella vita sociale, associazionistica e politica.
Il primo appuntamento, fissato per venerdì 6 aprile, prevede un’introduzione al progetto mediante la conoscenza reciproca e la coesione del gruppo di lavoro, con l’approfondimento dei concetti di cittadinanza attiva, democrazia partecipativa e dialogo strutturato; la giornata si chiuderà con una prima discussione sui temi da trattare nei successivi incontri, non prima di una breve presentazione della Strategia Europea per la Gioventù e del Programma Erasmus Plus.
Il secondo giorno, sabato 7 aprile, si confronteranno il funzionamento della macchina amministrativa e politica con le buone prassi di Democrazia Partecipativa, mediante l’aiuto dei funzionari, degli amministratori comunali e dei facilitatori. Nel pomeriggio, si discuterà sui temi scelti e sulle modalità d’azione attraverso simulazioni, giochi di ruolo, lavori di gruppo, esercizi di comunicazione efficace e diretta e sperimentazione delle tecniche di Dialogo Strutturato.
Il terzo ed ultimo incontro, programmato per domenica 8 aprile, sarà dedicato all’approfondimento finale, alla valutazione dei lavori svolti e ad una fase di confronto in modalità plenaria per tirare le fila della tre giorni formativa.
Il progetto ‘’Idee in Comune: Dialogo Strutturato con i giovani e Democrazia Partecipativa’’ rappresenterà dunque un’esperienza importante e nuova per i ragazzi del territorio, che avranno l’occasione di approcciarsi con competenza e creatività alla gestione della cosa pubblica, esprimendosi e confrontandosi con metodologie efficaci in grado di amplificare la loro voce con le tecniche di formazione alla Democrazia Partecipativa.
Per iscriversi, si deve compilare il modulo on line reperibile al seguente link:
https://docs.google.com/forms/d/10EivOPVxzLyKE3jzb7COw64cpWx8Ue2JxuvNRNM4ccw/edit
Per avere ulteriori informazioni ed approfondimenti, è invece possibile contattare le pagine Facebook dell’Associazione Interculturale NUR o quella del Comune di Gavoi, oppure chiamare il numero 3497072405.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn