Lollove, alla scoperta del borgo dei pastori

Un appuntamento imperdibile sabato 6 luglio, con ritrovo alle ore 7.30 direttamente all’ingresso della frazione, per chi vuole scoprire il fascino di Lollove, l’antico borgo a 15 chilometri da Nuoro (raggiungibile anche dalla superstrada Nuoro-Olbia, bivio per Orune) che secondo la leggenda ha avuto i suoi fondatori provenienti dal villaggio di Selene (Luna). Un pugno di case dalla caratteristica architettura pastorale preservata quasi integralmente nei secoli, dominate dal campanile della chiesa della Maddalena (seconda metà del XVI secolo). Dagli atti ufficiali risulta che nel 1728 nel villaggio risiedevano undici famiglie, mentre nel censimento del 1926 vennero registrati 320 abitanti e 442 nel 1942. Il borgo, frazione di Nuoro nel 1857, ha fatto parte, dal 1617 al 1843,del Marchesato di Orani e della Diocesi di Alghero fino al 1779, quando Nuoro e Orune passarono a quella di Galtellì.

Dagli organizzatori della prima giornata ecologica del 6 luglio che hanno coinvolto, oltre il Comune di Nuoro, enti pubblici e sponsor privati, arriva un appello alla «condivisione e unione, per il bene di questo luogo, splendido e magico: uniamoci tutti, Lollove è di tutti, di chi sa amare l’ambiente e di tutti quelli che a Lollove trovano l’armonia con l’ambiente. essendo un luogo di tutti, può essere un simbolo per l’ambiente e la sua salvaguardia».

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa gli interessati possono contattare gli organizzatori tramite la pagina Facebook “Lollove Borgo Antico” o telefonando al numero 392/1317659.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn