Giornalisti sotto attacco, sardisti contro Beccu

A Nuoro il gruppo consiliare del Partito Sardo d’Azione, composto da Claudia Camarda, Viviana Brau e Graziano Siotto, prende le distanze dalle parole e dai toni utilizzati dal presidente del Consiglio Comunale Fabrizio Beccu contro i mass media (https://www.ortobene.net/giornalisti-irrispettosi-sciacalli-agitatori/).
«L’oggetto del contendere, ossia l’aver scritto quanti pasti ai meno abbienti sarebbero stati coperti dai gettoni consiliari utilizzati invece per le tante surroghe dei colleghi – si legge in una nota diffusa stamattina –  non può in alcun modo né mai giustificare censure o rivalse nei confronti dell’informazione, specialmente se provenienti dalla terza carica istituzionale cittadina. Parole quindi che, per quel che riguarda gli scriventi, non rappresentano la posizione del gruppo consiliare sardista, in alcun modo toccato da tali articoli.
Bene farebbe, invece, il Presidente del Consiglio – concludono i consiglieri sardisti – a stimolare il lavoro delle Commissioni Consiliari ormai bloccate da mesi, a spender due parole nei confronti delle dimissioni con gravi denunce di ruolo reso nullo dei consiglieri comunali e a garantire tanto la discussione delle diverse interrogazioni scomparse quanto le numerose richieste di accesso agli atti ancora gravemente inevase».

Ieri a Beccu ha replicato il Comitato di redazione de L’Unione Sarda (https://www.ortobene.net/cdr-de-lunione-sarda-replica-beccu/)