A Giacomo Mameli il premio “Sa Ilonzana”

Dopo Giuliano Marongiu (2015), il tenore Francesco Demuro (2016), Elena Ledda (2017) e Gavino Murgia (2018), il giornalista e scrittore Giacomo Mameli iscrive il suo nome nell’albo del premio “Sa Ilonzana” che viene assegnato ogni anno a Ottana nell’ambito delle manifestazione di carnevale imperniate sulle maschere etniche di Merdules, Boes e, appunto Sa Ilonzana personaggio che tesse il filo della vita che non deve essere mai tagliato che da il nome anche all’associazione organizzati del premio col patrocinio del Comune.

La cerimonia di premiazione è in programma domenica 3 marzo alle ore 10 nel Centro polivalente di via Lussu. Giacomo Mameli è stato premiato «per l’attenzione dimostrata nei confronti dell’universo femminile e la sensibilità nel trattare alcune tematiche legate alle donne, per l’attaccamento alla Sardegna che compare, anche nei suoi libri». Motivazione in linea con la volontà de “Sa Ilonzana” di porre quest’anno l’accento sulla figura della donna realizzando tra l’altro, in collaborazione con Ejatv, un documentario dal titolo “Eminas e ammentos de carrasegare”: «Il carnevale descritto da un punto di vista femminile, un breve filmato per conservare la memoria storica della comunità attraverso le voci e gli occhi delle donne, protagoniste silenziose quanto fondamentali».