Galleria Mughina, intervento strutturale

La Giunta comunale di Nuoro ha approvato il 26 ottobre il progetto di fattibilità tecnico-economica per la messa in sicurezza del rio Thiesi, il corso d’acqua che passa nei pressi della galleria di Mughina che in caso di forti piogge rappresenta una minaccia per il tunnel, come dimostrano le tragedie sfiorate durante l’alluvione del 2014. Un pericolo che aveva portato all chiusura al traffico, con la galleria riaperta grazie alla predisposizione di sistemi di sicurezza in grado di garantire in caso di rischio-allagamento la sua immediata chiusura. Resta aperto però il problema strutturale a cui risponde il provvedimento di giovedì scorso. «Un primo passo verso la totale messa in sicurezza del costone dal punto di vista idraulico», commenta infatti l’assessore ai Lavori pubblici Antonio Belloi. L’investimento ammonta a 300 mila euro e rappresenta una prima tranche dei sei milioni di euro messi a disposizione dall’assessorato regionale ai Lavori pubblici. «Il rio Thiesi viene bruscamente interrotto dalla circonvallazione sud e questo primo intervento permetterà di ripulire e consolidare il naturale alveo che si riversa in un canale tombato, che sarà oggetto di un secondo intervento ben più consistente», spiega Belloi. «In questi ultimi due anni abbiamo affrontato il problema delle gallerie e della loro messa in sicurezza, che purtroppo in passato non era stato gestito con la giusta attenzione. Un anno fa abbiamo rimodulato i precedenti due milioni destinati al rio Thiesi proprio per dare priorità alla sicurezza del tunnel attualmente in fase di progettazione preliminare». Le nuove risorse permetteranno la messa in sicurezza di tutto il costone dal punto di vista idraulico. Un altro obiettivo raggiunto – secondo la Giunta Soddu – che si aggiunge a quelli già conseguiti attraverso il Piano di Rilancio del Nuorese «che ci ha permesso di ottenere le risorse per il nuovo svincolo di Prato Sardo, oltre ad un ulteriore milione e mezzo di euro per la messa in sicurezza degli ingressi alla città: la circonvallazione sud e gli svincoli dalla zona industriale». Il totale degli investimenti nelle infrastrutture stradali è quindi di 10 milioni e 400 mila euro, «dei quali due milioni ereditati dalle precedenti amministrazioni e oltre otto milioni di nuovi investimenti che ci permetteranno – conclude Antonio Belloi – di garantire la sicurezza dei cittadini nuoresi e di tutti coloro che percorrono ogni giorno le gallerie e la circonvallazione».

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn