Fondi alle scuole per l’acquisto di pc e tablet

(DIRE) Cagliari, 30 apr. – Oltre 1,6 milioni di euro per 127 istituti scolastici della Sardegna, destinati all’acquisto di pc, tablet e dispositivi per la connessione internet. Queste le risorse per l’isola, messe a disposizione dal ministero dell’Istruzione per potenziare la didattica a distanza. A livello nazionale, le scuole che hanno aderito al bando pubblicato lo scorso 17 aprile, sono state 4.905, pari all’87,2% dei 5.625 istituti che potevano partecipare. Il totale dei finanziamenti che saranno assegnati è di 63.679.174,05 euro. Le risorse residue non assegnate verranno riutilizzate. In particolare, il ministero sta lavorando ad avvisi specifici per le scuole del secondo ciclo e per i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti, sempre per le dotazioni tecnologiche. «Abbiamo lavorato in tempi particolarmente rapidi perché siamo perfettamente consapevoli che le scuole hanno bisogno di queste risorse – sottolinea la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina (nella foto) -. I primi dati che emergono dal secondo monitoraggio sulla didattica a distanza che abbiamo concluso in questi giorni ci dicono che ci stiamo avvicinando alla copertura totale di studenti che avevano bisogno di un tablet o di un pc. Questo grazie ai fondi stanziati con il decreto “Cura Italia”, 70 milioni erano destinati a questo scopo, alla consegna di device che si trovavano nei laboratori delle scuole e alla collaborazione degli Enti locali. Si tratta di uno straordinario lavoro fatto in sinergia nell’interesse dei ragazzi, affinché nessuno sia lasciato indietro». (Api/ Dire) 20:48 30-04-20 NNNN