Fase 2 senza regole anche a Orosei: «State rovinando un sogno»

Fase 2 senza regole, come se l’emergenza sanitaria non sia mai esistita e non esista, quasi a immaginare i due mesi di isolamento domiciliare come una vacanza. Le segnalazioni arrivano da molte parti, soprattutto nei centri costieri ma non mancano anche in montagna i segnali di quello che sembra essere un “tana libera tutti”. Il rischio è reale e drammaticamente reale se poi a denunciarlo è il capogruppo del Ps’Az in Consiglio regionale Franco Mula che ieri, rientrato a Orosei, il suo paese, ha affidato a Facebook quello che più di un appello deve essere considerato un urlo disperato. «Stasera a Orosei ho visto un po’ di tutto», scrive Mula: «Il mio invito, grido di dolore, è rivolto ai gestori, proprietari, dei locali di ristorazione e somministrazione bevande. Di questo passo, senza rispetto di nulla e di nessuno, fra qualche giorno chiudiamo definitamente a tempo indefinito. Non dobbiamo poi cercare colpevoli, ognuno risponderà delle proprie azioni. Ma non è questo – conclude il capogruppo sardista in Consiglio regionale –  non è quello che abbiamo chiesto fosse. Non è questo il messaggio che volevamo lanciare: si devono per forza fare cose, azioni, sconsiderate? Non vi sarà permesso di rovinare un sogn … Un sogno chiamato Sardegna».

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn