Ph. Angelo Sirca
A Nuoro serrata, corteo e latte gratis
di Alessandro Mele

11 Febbraio 2019

2' di lettura

Logo ufficioso la bandiera dei Quattro Mori che perde il latte disegnato da Francesco Delussu (foto in alto): rinnovato l’appello a tenere chiusi i negozi, l’appuntamento è per le 10 nel piazzale della Stazione da dove un corteo a cui hanno già annunciato l’adesione molti studenti delle scuole superiori, pendolari compresi, attraverserà le strade cittadine fino all’Exmè. È lo stringato programma della giornata di solidarietà con i pastori in programma per domani, martedì 12 febbraio. Una manifestazione spontanea senza bandiere e senza sigle, aperta a tutti i contributi e iniziative collaterali, con la Coldiretti che ha organizzato all’Exmè la distribuzione del latte ovino. «Siamo al fianco dei pastori del nostro territorio fin dalla prima ora, nella battaglia che li vede unici protagonisti, e diamo loro il nostro pieno sostegno non solo morale ma anche logistico, perché occorre raggiungere l’obiettivo tutti insieme», fanno sapere a nome dell’organizzazione agricola Alessandro Serra e Leonardo Salis, direttore e presidente provinciali, che hanno cercato di essere presenti in tutto il territorio del nuorese fin dalle prime ore della protesta e di offrire il più possibile il sostegno alla vertenza. Proprio in queste ore stanno predisponendo di concerto con i pastori, in collaborazione con Coldiretti Giovani e Coldiretti Donne Impresa una serie di iniziative per la giornata di domani. «Innanzitutto si punta al coinvolgimento della popolazione – spiegano i responsabili della Coldiretti – e quindi di tutti i consumatori. Domani a partire dalle 8 il latte verrà donato dai pastori della cooperativa Dorgali e di Campagna Amica ai cittadini in segno di protesta all’Exmè nel mercato di Campagna Amica, come già sta succedendo in tutta la Sardegna, e in particolare, una parte verrà destinata alla Caritas locale». Sempre domani rimarranno chiusi tutti gli uffici Coldiretti Nuoro Ogliastra che saranno presenti all’iniziativa, saranno coinvolte anche le scuole con la presenza di 300 bambini, ci saranno inoltre diversi laboratori con la trasformazione del latte in formaggio che saranno coordinati  dalla dottoressa Franca Carboni.

Condividi
Titolo del podcast in esecuzione
-:--
-:--