Fare del bene a chi fa del bene

Non è un gioco di parole ma una bella realtà. Succede a Nuoro, dove nel ricordo di una giovane vita spezzata dalla malattia sono germogliate tante iniziative a favore del prossimo, specie in difficoltà. Così, l’associazione “Roby nel cuore” ha donato i frutti di una raccolta organizzata in occasione del secondo Memorial Roberto Dore, dedicato alla giovane promessa della Puri e Forti, all’associazione L’Isola che non c’è che opera con ragazze e ragazzi down e con altre disabilità. Giacomo Dore, padre di Roberto e presidente dell’associazione, si è recato personalmente nella sede de L’Isola che non c’è dove ha incontrato i ragazzi e il personale dell’associazione consegnando loro tutte quelle attrezzature che occorrono nella organizzazione e realizzazione di spettacoli ed eventi come quello da poco andato in scena in teatro a Nuoro.
Ancora una volta il tanto bene nascosto in città ha trovato un momento di visibilità e di condivisione che, si spera, possa servire da esempio e monito per tutta la comunità Nuorese.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn