Dae nos remediu in sos males de su Remediu Sennora

Orosei rinnova la sua devozione alla Madonna del Rimedio con la prima novena in vista della festa dell’8 settembre che inizierà domani – sabato 31 agosto –  alle ore 18 nell’antico santuario  (il primo nucleo del Cinquecento venne modificato con l’ampliamento dell’800), in quella chiesetta alle porte del paese descritta da Grazia Deledda in “Canne al Vento” (1913) come «grigia e rotonda, simile a un gran nido capovolto nell’erba del vasto cortile, la cinta di capanne in miniatura entro cui si pigiava tutto un popolo variopinto e pittoresco».

A guidare i fedeli sarà come predicatore don Loran Tomasoni, vicario parrocchiale di Santa Caterina in Bergamo. Domenica 1 settembre le funzioni sono state programmate per le ore  6.30, 9, 10.30 e 18. Tre Sante Messe dal 2 al 5 settembre  alle ore 6.30, 8.30 e 18 (confessioni mercoledì alle 16.30). Venerdì 6 settembre dopo le funzioni mattutine delle 6.30 e 8.30, Messa per gli ammalati con unzione degli infermi alle ore 17 e Via Crucis alle 21.  Sabato 8 settembre saranno celebrate solo le funzioni del mattino (alle ore 6.30 e 8.30) per consentire ai fedeli e ai sacerdoti la partecipazione alla Santa Messa di saluto a monsignor Mosè Marcìa in programma per ore 18 nella Cattedrale di Nuoro. Per il giorno della festa della Madonna, l’8 settembre, sempre nel santuario del Rimedio le Sante Messe sono state fissate per le ore 6.30, 9, 11 e 18 e il lunedì successivo per le ore 6.30, 8.30 e 18.

Nella cosiddetta seconda novena che a Orosei tradizionalmente segue la festa, si alterneranno come predicatori i frati cappuccini della comunità di Mores  padre Antonio Mula, padre Fabio Serra e padre Pierluigi Fresu: da martedì 10 a mercoledì 18 settembre sono in programma tre Sante Messe quotidiane alle ore  6.30, 8.30 e 18, salvo domenica 15 settembre quando la terza funzione è anticipata alle  10.30 per consentire a fedeli e sacerdoti la partecipazione a Nuoro all’ingresso del vescovo eletto monsignor Antonello Mura con la Messa Solenne che si terrà nella Cattedrale alle ore 18. La seconda novena in onore della Madonna del Rimedio, infine, si concluderà  giovedì 19 settembre con la Santa Messa delle 6.30.

Oltre alle celebrazioni religiose Orosei onora la sua Signora anche con un ricco programma di manifestazioni civili.  Si inizia giovedì 5 settembre con la messa in scena da parte della compagnia Bocheteatro di Nuoro della commedia “Sorichitta”. Sabato 7 spazio invece alla poesia estemporanea con la gara alle 21,30 tra gli improvvisatori Giuseppe Porcu e Bruno Agus accompagnati dal tenore “Su Rimediu”.  Da non perdere per i turisti presenti in costa e in generale per gli amanti delle tradizioni sarde la serata di domenica 8 settembre: dopo la Santa Messa è in programma alle ore 19 nel cortile del santuario la vestizione e la sfilata dei Mamuthones, le maschere tragiche di Mamoiada, mentre alle 21 spettacolo folk presentato da Lucia Cossu con il tenore “Su Rimediu” e i gruppo “Santa Maria” di Orosei, il gruppo “Sant’Anna” di Oniferi, Patrizio e Angelo Mura. Ancora tradizione isolane ma questa volta al femminile lunedì 9 settembre con il concerto del coro   “Intrempas”. Per “Voches de capitanni” serata dedicata al canto a chitarra sabato 14 settembre quando, oltre a su “Cuncordu de Orosei” accompagnati da Franco Antonello Dessena, si esibiranno Claudio Dessena, Bruno Maludrottu e Emanuele Bazzoni.  Ancora canti, mucica e balli sardi per la manifestazione finale della Festa della Madonna del Rimedio 2019 domenica 15 settembre: a partire dalle ore 21 con la presentazione di Francesco Spanu nella prima parte della serata saranno protagonisti  il coro femminile “Urisè” diretto da  Donatella Cossu, il tenore “Santa Rughe” di Oniferi e su tenore de Orosei e i gruppi folk “Santu Jacu” di Orosei e “Sas ballarjanas” di Oniferi. Quindi la rassegna dell’organetto con i suonatori Simone Argiolas, Antonio Monne, Manuel Rodriguer, Paolo Rodriguez, Alessandro Saba e Giacomo Vardeu.