Comune, caos in consiglio sulla Satta

Scontro acceso in Consiglio, in serata, tra maggioranza e opposizione sull’emendamento al bilancio di previsione 2017/2019 per il ripristino del contributo destinato al Consorzio per la pubblica lettura Sebastiano Satta presentato dai consiglieri Mara Sanna, Alessandro Bianchi, Basilio Brodu, Gian Pietro Gusai, Giuseppe Montesu, Leonardo Moro, Nicola porcu, Pierluigi Saiu e Salvatore Sulas.
Per ben due volte, sentito il parere del segretario generale, è stata dichiarata l’inammissibilità dell’emendamento presentato dalla minoranza «al fine – come si legge nel documento – di garantire la prosecuzione e la riqualificazione del servizio bibliotecario a favore dell’utenza, promuovere il rilancio del presidio culturale e favorire la serenità dei lavoratori».
La copertura dei 290 mila euro di quota comunale era stata individuata dalla minoranza con minori stanziamenti su voci generali e con la riduzione delle indennità degli organi istituzionali pari al 20%.

In queste ore sarebbe arrivata anche la rinuncia a proseguire nel suo incarico da parte del commissario straordinario del Consorzio bibliotecario Massimo Puggioni, insediatosi appena il 5 aprile scorso.

© riproduzione riservata