Chirurgia, Nieddu: “A Nuoro nessuna chiusura”

“La chirurgia generale di Nuoro non chiude, tanto più alle urgenze, sempre garantite anche durante le fasi più critiche dell’emergenza covid”. Ad assicurarlo, in un comunicato diffuso oggi, è l’assessore alla Sanità della Regione Sardegna, Mario Nieddu. L’assenza di due medici per malattia, spiega l’esponente della giunta Solinas, “ha portato la direzione di presidio a valutare la possibilità, in accordo col 118, di spostare su altre strutture le emergenze differibili esclusivamente per le giornate di lunedì, martedì e mercoledì, alla luce del fatto che fossero programmati, in quei giorni, interventi particolarmente complessi. Una scelta organizzativa che non solo non ha mai messo in discussione tutte le altre urgenze, ma nemmeno le stesse emergenze differibili, che in caso di necessità sarebbero comunque state trattate a Nuoro”. In ogni caso, sottolinea Nieddu, “abbiamo trovato una soluzione e sono già stati adottati i provvedimenti che renderanno non necessaria questa temporanea riorganizzazione. Inoltre, in riferimento allo stop dell’attività programmata ad agosto, occorre precisare che non si tratta di un fatto eccezionale, ma rientra nella normale prassi legata al periodo”. La carenza di medici specialisti nell’ospedale San Francesco, conclude l’assessore, “è una criticità che ha la nostra completa attenzione e per cui stiamo verificando con l’Ats tutte le soluzioni necessarie a tamponare l’emergenza. Il nostro obiettivo resta comunque quello di portare soluzioni strutturali di ampio respiro. L’ospedale dei Nuoro è un presidio strategico che garantisce e continuerà a garantire le cure sul territorio”.

© riproduzione riservata