Brunella sul filo della memoria

Mentre si stanno mettendo a punto i dettagli della Sagra del mirto in programma per il 4 e 5 agosto, sarà inaugurata venerdì 27 luglio alle 17,30 nella frazione di Torpè che si affaccia sul mare di Budoni, dal quale dista appena 5 chilometri. la mostra fotografica permanente “Brunella nel tempo” allestita nei locali delle ex scuole elementari da Pierino Bacciu e dal figlio Francesco. Il nome dato alla rassegna richiama il titolo di un libro scritto da Pierino Bacciu che ha ricostruito la storia del borgo poi arricchita con la pubblicazione “Contos e Ammentos”. La mostra fotografica permanente nasce dalla necessità di completare il lavoro di ricerca e recupero della memoria sfociato nei due volumi. «Si tratta di immagini – dice Pierino Bacciu – ritrovate, recuperate e sottratte all’oblio del tempo che ripercorrono la storia e la cultura della nostra comunità. Da vecchi scatoloni, cassetti, buste ingiallite e dimenticate, sono riaffiorati i volti di persone care, fotogrammi di vita vissuta, ricordi di nozze, manifestazioni religiose.

Le fotografie esposte rappresentano e rappresenteranno il luogo della memoria diventando anche strumento di confronto tra il passato e il cambiamento avvenuto negli anni. Molte fotografie – continua il curatore di “Brunella nel tempo” malamente conservate sono state recuperate grazie ad un lavoro certosino costato ore, altre immagini presentano i segni indelebili del tempo. Rivedere volti di persone a noi care, quasi cancellate dalla memoria sarà per i vecchi di oggi come ritornare bambini. Ai ragazzi, invece, spetterà l’obbligo di guardare e ascoltare con attenzione per poter custodire gelosamente quanto prodotto e appreso. La raccolta sarà donata alla comunità brunellese, da parte della mia famiglia – conclude Pierino Bacciu – come atto d’amore verso questa terra che ci ha visto nascere e crescere, con l’auspicio di poterla, nel tempo, migliorare arricchendola di nuove e interessanti fotografie».

Per quanto riguarda la Sagra del mirto, manifestazione inventata nel 1995 dall’allora parroco don Virgilio Cocco, gli organizzatori hanno reso noto che il 4 agosto il premio il Mirto d’oro assegnato dal 1998 a un personaggio che dà lustro alla Sardegna, quest’anno sarà consegnato al tenore lirico di Porto Torres Francesco Demuro. Questo il programma completo della due giorni di festa

4 AGOSTO 2018

Ore 19 Apertura degli stand e vendita del mirto (cortile sagra); apertura stand gastronomici a cura dell’Associazione Culturale Brunella (via Giotto) – Verranno proposti menù con prodotti locali. Esposizione e vendita prodotti artigianali (via Giotto e cortile sagra). Ore 19,30 Dimostrazione del torrone a cura del torronificio Tore Pili di Tonara (Antonella Sau e Tore Pili). Ore 20,30 Percorso musicale con la partecipazione del coro “Stellaria de Santu Nicola” di Brunella e del maestro Luigino Cossu. Ore 22 Concerto “Terre del Ritorno” di e con Ambra Pintore. Consegna del premio “Mirto d’oro” al tenore lirico Francesco Demuro. Ore 24 D j Set

5 AGOSTO 2018

Ore 19 Apertura degli stand e vendita del mirto (cortile sagra); apertura stand gastronomici (menù con prodotti locali) a cura dell’Associazione Culturale Brunella (via Giotto e cortile sagra); esposizione e vendita prodotti artigianali (via Giotto e cortile sagra); concerto itinerante del gruppo etnico “Sos Oriundos”. Ore 19,30 Sfilata e esibizione dei gruppi folk “Thiu Juanne Piu” Siniscola; “Città di Tempio”; “Città di Arzachena”; Minifolk di “Galtelli”. Ore 22 Serata musicale con il complesso “Durusia”.