«Biblioteca, Regione alla finestra»

Neanche nella riunione del 17 ottobre la Giunta Pigliaru ha accolto la richiesta del Comune di Nuoro di nominare il commissario ad acta che predisponga il bilancio della Biblioteca Satta. Continua, insomma, il sotterraneo rimpallo di responsabilità su chi spetti l’incombenza. «Uno stallo istituzionale e finanziario del Consorzio per la lettura Satta di Nuoro non può proseguire nell’indifferenza della Regione», scrive il consigliere regionale dei Riformatori Luigi Crisponi in una interrogazione al Presidente della Regione e agli assessori alla Pubblica Istruzione Dessena e agli Enti Locali Erriu, che sposa totalmente la tesi del Comune di Nuoro. «I malumori in capo ai lavoratori – scrive Crisponi – privati da tempo della Direzione politica e ora anche amministrativa con il pensionamento dello storico Direttore Cugusi sono la cartina al tornasole della gravosa situazione. Il territorio non può certo permettersi di privarsi dei servizi  della Satta, così come la città di Nuoro protesa verso il titolo di capitale della cultura non può rinunciare ad un presidio di tale portata. La Regione smetta di stare alla finestra – conclude Luigi Crisponi – e agisca con la nomina di un Commissario ad acta per l’approvazione dei bilanci e attivi senza rempore un tavolo per il confronto fra Comune e Provincia per la nomina del nuovo Amministratore».

© riproduzione riservata