Argea, la fake news del deputato-pastore

Un messaggio importante garantendo, il massimo impegno suo e della Giunta per recuperare i ritardi nell’erogazione dei premi comunitari lo aveva lanciato domenica scorsa dal palco del Palio di Fonni dialogando con il pastore Giovanni Chillocci (foto in alto), ma oggi l’assessora regionale all’Agricoltura, cambia radicalmente tono: «In meno di tre mesi abbiamo velocizzato le istruttorie sbloccando oltre la metà del pregresso. Le strumentalizzazioni e le polemiche vadano in vacanza, mentre la Giunta Solinas continua a lavorare per tutti gli agricoltori sardi», dichiara Gabriella Murgia cercando di fare chiarezza proprio sull’erogazione dei fondi comunitari.
Mai citato per nome, l’obiettivo è chiaro: il deputato dei M5S Luciano Cadeddu, reo di aver diffuso «da allevatore prima e da parlamentare poi», quella che si è rivelata una vera e propria fake news (https://www.ortobene.net/premi-comunitari-ritardi-beffa-nel-nome-dellautonomia/.) sull’erogazione degli anticipi del premio unico 2019 visto che anche oggi molti imprenditori hanno ricevuto gli accrediti che spettano ancora all’organismo pagatore nazionale Agea perché la regionale Argea avrà questo compito dal prossimo anno. «Fin dall’inizio legislatura – sottolinea l’assessore Murgiadi concerto con l’Argea abbiamo preso in mano le redini della situazione, riadattando le piattaforme informatiche, una delle cause del blocco, e reclutando nuovo personale grazie a un accordo sottoscritto con l’assessore degli Affari generali, Valeria Satta, che è già stato avviato. Sarebbe poi opportuno che, quando si parla di questioni così importanti, venissero riportate anche le fonti a cui si è attinto, per evitare di diffondere affermazioni non veritiere». Sulla questione specifica le spiegazioni tecniche arrivano dal direttore generale di Argea: «L’erogazione degli anticipi e il subentro di Argea ad Agea – precisa Agostino Curreliseguono percorsi differenti e non collegati fra loro. Come ha confermato in data odierna l’Ufficio monocratico di Agea, gli anticipi sono stati regolarmente erogati da Agea nel mese di luglio 2019, mentre a giugno era stato pagato il saldo 2018. Questo per tutte le regioni che oggi hanno Agea come Organismo pagatore, Sardegna inclusa. Il 16 ottobre – aggiunge Curreli che sembra riferirsi a una recente denuncia di Confagricoltura Sardegna (https://www.ortobene.net/coldiretti-piazza-argea-senza-testa/.) – è previsto il via all’operatività di Argea quale Organismo pagatore ed è in corso di definizione un piano articolato per gestire la fase di transizione. Non è corretto poi affermare che Argea non sarebbe ancora pronta a svolgere le funzioni di Organismo pagatore. Infatti il ministero dell’Agricoltura – in seguito a un’approfondita analisi svolta da una società terza incaricata dallo stesso Ministero – ha potuto rilasciare il riconoscimento». Tira le conclusioni Gabriella Murgia: «Auspico – conclude l’assessora – un supporto per il passaggio di consegne dal nazionale al regionale, come assicurato dai vertici di Agea già a fine maggio. Sono sicura che l’autorevole intervento de l presidente Christian Solinas scioglierà tutti i nodi della farraginosa burocrazia che rallenta l’iter».
CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn