Anna Gardu “Donna sarda 2018”

Stamattina alle 11 nella sala consiliare del Comune di Cagliari, Anna Gardu, l’artista-pasticcera di Oliena, conosciuta per i suoi dolci gioiello marchiati “Horo”,  sarà premiata dalle donne del Lioness  Club come “Donna sarda 2018”, titolo assegnato ogni anno a una figura femminile che si è distinta per meriti artistici o professionali. «Questa geniale e talentuosa artista – si legge nella motivazione del premio – riesce a trasformare gli umili ingredienti della pasticceria tradizionale sarda in vere e proprie opere d’arte. Anna riporta nei suoi dolci i simbolismi della nostra Sardegna nei suoi gioielli in filigrana-oro, nei ricchi costumi e nei fini lavori di ebanisteria ed intaglio dei maestri artigiani del legno». Motivazioni ulteriormente rafforzata dalla frase incisa nella targa che, con la vice sindaca di Cagliari Luisa Anna Manca a fare gli onori di casa, sarà consegnata  dalla presidente del Lioness Giuseppina Deidda:«A Anna Gardu artista di talento che crea dolci, emozioni coniugando tradizione e innovazione». Un riconoscimento molto gradito da Anna Gardu conosciuta anche a livello nazionale grazie anche all’apprezzamento del critico d’arte Vittorio Sgarbi, con una consacrazione internazionale rafforzata dalla mostra delle sue opere all’Expo di Milano del 2015. Una fama e un impegno che non dimentica l’impegno civile: Anna Gardu è tra le 14 artiste e artisti sardi (tra cui l’artigiano del ferro nuorese Roberto Ziranu) che hanno offerto le loro opere per l’asta di beneficenza in programma venerdì 9 marzo all’hotel Regina Margherita organizzata dall’associazione culturale “Le donne sarde”  a favore della casa rifugio per le vittime della violenza aperta a Nuoro da Onda Rosa.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn