Anmil, Michele Tatti è il nuovo presidente

Il direttore del nostro settimanale diocesano Michele Tatti è il nuovo presidente territoriale dell’Associazione mutilati e invalidi del lavoro di Nuoro. Lo ha eletto a maggioranza il 21 gennaio nella sua prima riunione il Consiglio scaturito dal recente congresso provinciale (dove Tatti era risultato il consigliere più votato) che ha completato il rinnovo degli organi nominando come vicepresidente Rosa Lavra, di Gavoi, vedova di un caduto sul lavoro.

Michele Tatti, 62 anni, di Fonni, vittima di un grave incidente subito all’età di 19 anni nelle campagne del suo paese, sostituisce Tonino Sechi che, rieletto in Consiglio provinciale e come rappresentante nel consiglio regionale Anmil, lascia la presidenza territoriale della Sezione nuorese di cui è stato giovanissimo socio fondatore nel lontano 1961 e presidente eletto per la prima volta nel 1963. In un commosso breve intervento Sechi ha invitato i dirigenti dell’associazione a lavorare uniti in quello spirito di puro volontariato che caratterizza l’Anmil. Nel ringraziare il presidente uscente, Michele Tatti ha annunciato l’intenzione di proporne la nomina a presidente onorario in considerazione dell’impegno utracinquantennale di Tonino Secchi che lo ha visto tra l’altro operare ai massimi vertici nazionali dell’Associazione come componente del consiglio, dell’esecutivo e presidente della Fondazione “Sosteniamoli subito”.

Il neopresidente che presenterà il suo programma nella prossima riunione del Consiglio territoriale, intanto sottolinea l’urgenza di rilanciare l’impegno dell’Anmil dimostrata anche dai dati sugli infortuni sul lavoro che hanno visto l’anno scorso all’agosto 2019, rispetto allo stesso periodo del 2018, la Sardegna registrare in controtendenza rispetto alla leggera diminuzione in campo nazionale (-0,4%), un aumento degli infortuni del 2,7% con un preoccupante più 12,4% nella provincia di Nuoro. Oltre al rilancio sui temi della sicurezza sul lavoro e la prevenzione degli infortuni, l’Anmil – sottolinea Michele Tatti – «dovrà lavorare per migliorare i servizi per i soci potenziando il patronato e il Centro di assistenza fiscale, mentre a livello interno stiamo studiando le forme organizzative per rilanciare il coordinamento femminile e potenziare la collaborazione con l’Aiea che ci vede impegnati nel fronte delle malattie professionali e dell’esposizione all’amianto nell’ex Enichem di Ottana. Dobbiamo anche concretizzare il potenziamento della presenza territoriale che avvicini l’associazione ai soci, a partire dall’Ogliastra».

Oltre che dal presidente Michele Tatti, dalla vice Rosa Lavra e Tonino Secchi, il nuovo Consiglio territoriale dell’Anmil di Nuoro risulta composto da Antonio Cabitza di Perdasdefogu, Giammarco Mereu di Lanusei, Gesuino Pintus di Orotelli e Francesco Putzu di Sorgono.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn