Anche Nuoro “Resiste alle scelte inumane”

Mentre, dopo un’odissea durata 12 giorni si sta risolvendo la vicenda della “Sea Watch3” con lo sbarco dei migranti a Catania da dove saranno distribuiti in sette Paesi, anche Nuoro testimonia la sua voglia di «resistere alle scelte inumane». Sull’onda della mobilitazione nazionale che ha portata a una “autoconvocazione spontanea di cittadini e associazioni”, in contemporanea in tutta Italia sabato 2 febbraio alle ore 14 anche il municipio di piazza Dante sarà circondato da una catena umana. L’iniziativa è denominata “L’Italia che resiste” e, anche in Barbagia,con un tam-tam alimentato soprattutto nei socialnetwork, si stanno registrando numerosi adesioni di cittadini e associazioni decisi a contrastare le politiche del Governo sui migranti.