Anche il Museo Man vince il Premio Hemingway 2020

Anche il Museo Man di Nuoro e l’Istituto Superiore Etnografico possono essere considerati tra i vincitori del Premio Hemingway 2020. La giuria del concorso promosso dal Comune di Lignano Sabbiadoro in sinergia con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, e la collaborazione della Fondazione Pordenonelegge ha, infatti, assegnato il riconoscimento al libro-catalogo edito da Mack Books della mostra Guido Guidi. In Sardegna: 1974, 2011 curata da Irina Zucca Alessandrelli e co-prodotta lo scorso anno appunto dal Man in collaborazione con Isre, Istituto Superiore Regionale Etnografico della Sardegna, ringrazia l’artista Guido Guidi e la giuria del Premio Hemingway 2020 per il prestigioso riconoscimento assegnato al libro-catalogo della mostra. Il volume, edito da Mack Books, Londra, è stato realizzato in occasione della mostra, riproponendone il titolo. Il Premio Hemingway 2020 è promosso dal Comune di Lignano Sabbiadoro in sinergia con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, attraverso la consolidata collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge.
«È con entusiasmo –  dice Luigi Fassi, direttore del MAN – che apprendiamo la notizia dell’assegnazione del Premio Hemingway per la fotografia a Guidi Guidi. Il volume In Sardegna: 1974, 2011 ha accompagnato il medesimo progetto espositivo di Guidi al Museo MAN di Nuoro nel 2019. Si è trattato della sua prima personale in un museo di arte contemporanea italiano e di un’avventura che portato alla luce l’eccezionale valore delle sue ricerche fotografiche in Sardegna – in bianco e nero e a colori – alla scoperta del territorio e della sua storia paesaggistica e sociale in continua evoluzione. Un contributo quello di Guido Guidi che ha arricchito per sempre la storia della fotografia in Sardegna grazie a uno sguardo imprevedibile e innovativo».

La giuria della 36^ edizione del Premio Hemingway, presieduta dallo scrittore Alberto Garlini, ha premiato il volume con la seguente motivazione: «Opera di intensa letteratura fotografica nella quale risalta l’ideologia culturale dell’autore, teso a rappresentare l’identità sociologica e antropologica di un territorio – qui, la Sardegna – superando la convenzionale iconografia spettacolare e turistica, registrando immagini di suggestiva valenza metaforica e poetica, con un mezzo espressivo, la Fotografia, emblematico della modernità, oltre che “specchio con la memoria».

La cerimonia di premiazione sarà online sabato 27 giugno  alle 18.30 sul sito premiohemingway.it e sui canali social del Premio, del Comune di Lignano Sabbiadoro e della Fondazione Pordenonelegge. Sarà preceduta da una serie di dialoghi online con i quattro vincitori delle differenti sezioni del Premio. Sempre in via digitale, sugli stessi canali, il pubblico potrà assistere giovedì 25 giugno alle 18, al talk che vedrà protagonisti, con Guido Guidi, lo storico della fotografia Italo Zannier giurato del Premio Hemingway, insieme a Luigi Fassi e Irina Zucca Alessandrelli.