Alternanza e giornalismo: come, dove e perché

Per il secondo anno consecutivo ci troviamo ancora una volta al settimanale diocesano L’Ortobene per il progetto di Alternanza scuola lavoro. Un progetto, che attraverso l’esperienza pratica, mette in atto le conoscenze acquisite a scuola orientando il proprio percorso di studio e creando un collegamento tra la scuola e il mondo del lavoro. L’idea di inserire giovani studenti in percorsi di apprendimento lavorativo, nasce nel 2003 grazie all’approvazione, da parte del parlamento italiano e in linea con l’Unione europea, di nuove leggi ideate ad hoc e anche oggi, questa esperienza risulta obbligatoria per tutti gli studenti degli ultimi 3 anni delle scuole superiori. L’obbligatorietà di questo genere di percorsi è stata sancita nel 2015 con la legge n°107. A partire dall’anno scolastico 2017/18 sono circa 1 milione e mezzo gli studenti e le studentesse coinvolti nei vari progetti sul territorio nazionale.
Abbiamo scelto per la seconda volta il giornalismo con l’intento di approfondire il percorso iniziato lo scorso anno scolastico. Si tratta di un ambito lavorativo molto interessante perché ci permette di ampliare diverse conoscenze soprattutto su temi di attualità e cultura. L’anno precedente, accompagnati dai nostri tutor, siamo riusciti ad affacciarci al mondo del giornalismo tramite, ad esempio, interviste e conferenze stampa riguardanti vari argomenti ed iniziative di carattere culturale e non solo. Tra le esperienze più belle, quella di aver avuto l’opportunità di conoscere meglio la vita della nostra concittadina Premio Nobel Grazia Deledda nel corso di diverse iniziative grazie alle quali abbiamo apprezzato il suo amore per la nostra città che è la carta vincente che le ha consegnato questo ambizioso riconoscimento e che ancora oggi la vede come l’unica donna italiana ad averlo ricevuto. Una delle esperienze più interessanti è stata la lezione sulla struttura del giornale sia cartaceo che nella versione digitale. Abbiamo scelto il settimanale L’Ortobene anche perché rappresenta una realtà giornalistica consolidata fin dal 1926, trattando tematiche a tuttotondo del territorio. Cultura, politica, attualità e approfondimenti sono all’ordine del giorno nelle pagine di questo giornale particolarmente radicato in tutto il nuorese e nei paesi della Diocesi. Ci aspettiamo da questo nuovo anno a L’Ortobene, di vivere una nuova interessante esperienza che siamo sicuri ci sarà utile nel nostro futuro lavorativo.

© riproduzione riservata