«Come allungare la crisi senza risolverla»

Una stilettata in 40 parole inferta a quella Giunta di cui faceva parte fino a pochi mesi fa e destinata ad alimentare le polemiche in vista della seduta del Consiglio comunale di Nuoro che verdì 29 giugno dovrebbe approvare il bilancio di previsione. Lina Denti – ex assessore tecnico al Bilancio della Giunta Soddu – in un post sul suo profilo Facebook si dichiara perplessa ma esprime giudizi pesantissimi che sembrano dar ragione alle  accuse arrivate in questi giorni dalle opposizioni e alle ragioni di Marcello Seddone che in un intervista nel numero de L’Ortobene in edicola, spiegando le sue recenti dimissioni dalla Giunta, invoca un’iniziativa unitaria nei confronti di Stato e Regione per  uscire dal pantano dei debiti. «Come allungare la crisi senza risolverla» titola il suo post Lina Denti, nota commercialista e revisore dei conti. In sostanza sostiene che nel bilancio non figurano tutti i debiti che quindi non sono adeguatamente coperti dalle entrate. Pur con un l’artificio linguistico della citazione («paradosso»), l’ex assessora parla apertamente di dissesto-non dissesto, avvertendo che nel bilancio che sarà votato venerdì si tenta «di prolungare l’agonia del viaggio verso il default»

 

,