Agroforestazione, a Nuoro Euraf 2020

Importante riconoscimento per il Consorzio Universitario Nuorese che sotto la guida del commissario Fabrizio Mureddu sta conquistandosi un ruolo in ambito internazionale soprattutto con atenei, istituzioni e enti legati all’attività della facoltà di Scienze forestali e Ambientali importante anche per la promozione e la crescita culturale del territorio. Uno di questi appuntamenti vedrà Nuoro ospitare  l’anno prossimo, il 18,19,e 20 maggio 2020,  la quinta conferenza biennale di Euraf (European Agroforestry Federation), Federazione europea composta 280 membri provenienti da 20 paesi che mira a promuovere  la coltivazione degli alberi nelle aziende agricole, favorendo ogni tipo di silvo-pastoralismo nelle diverse regioni ambientali d’Europa.
Il Consorzio Universitario è stato designato dal Comitato nazionale quale soggetto organizzatore locale per l’edizione 2020 e parteciperà all’edizione 2019 che si terrà a Montpellier dal 20 al 22 maggio con i partner dell’organizzazione di Euraf 2020.
La candidatura della sede italiana è stata sostenuta da un’ampia compagine istituzionale e scientifica che ha visto la presenza, oltre che del Consorzio Universitario, dell‘Agenzia regionale Forestas, del Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari, del Cnr, 
Consiglio Nazionale delle Ricerche, della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dell’Accademia dei Georgofili, della Sisef – Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale, del Consiglio nazion -ale per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, dell’Agenzia Veneto Agricoltura della Regione Veneto, dell’Agenzia regionale Laore Sardegna, ed in accordo con Comune, Provincia e  di Nuoro e Camera di Commercio di Nuoro.
Le conferenze europee Euraf – informa UniNuoro coinvolgono centinaia di partecipanti e costituiscono una importante occasione di confronto e visibilità per gli operatori pubblici e privati che operano attorno ai temi dell’agroforestry, nuovo settore al centro dalla ricerca e delle politiche pubbliche nonché dalle imprese.
Ai margini delle conferenze sarà inoltre presente uno spazio-vetrina destinato alle produzioni agroforestali internazionali e regionali che assicura notevole visibilità ed opportunità alle relative imprese. Saranno previste inoltre attività e percorsi culturali e ambientali che riguarderanno il territorio del Nuorese.