Acqua potabile, ancora disagi a San Teodoro e Budoni

Stagione turistica segnata in Baronia e Gallura dalle precarie condizioni delle condotte del Consorzio di bonifica della Sardegna Centrale che fornisce l’acqua grezza della diga di Maccheronis ai potabilizzatori dei centri costieri di Baronia e Bassa Gallura. Mentre  Siniscola, Posada e Torpè l’acqua non è potabile a causa dell’eccessiva torbidi della materia prima (problema che si sta superando a Siniscola e Posada, https://www.ortobene.net/acqua-sorgente-siniscola-posada/), oggi a San Teodoro un guasto proprio alla condotta del Consorzio di Bonifica ha interrotto l’alimentazione del potabilizzatore di Lu Fraili. «I tecnici del Gestore – informa una nota – si sono immediatamente attivati per effettuare le manovre in rete necessari a far fronte alla temporanea sospensione della produzione di acqua potabile. Grazie agli interventi effettuati l’erogazione all’utenza è attualmente garantita dalle scorte disponibili nel serbatoio di Citai. Eventuali cali di pressione e interruzioni idriche potrebbero verificarsi qualora l’interventi di riparazione da parte del Consorzio di Bonifica dovessero essere conclusi in ritardo rispetto a quanto preventivato». Nuovi disagi anche a Budoni dove, sempre  oggi, il Consorzio di Bonifica ha sospeso la fornitura al potabilizzatore che serve il paese «a causa degli alti prelievi nelle condotte per l’irrigazione dei campi. Il disservizio – informa ancora Abbanoa – è stato eliminato e attualmente l’impianto ha ripreso a funzionare a pieno regime».

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn