Acqua non potabile a Olzai e Tossilo

Acqua non potabile nel centro abitato di Olzai e nella zona industriale di Macomer. A comunicarlo è il Sian (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’Assl di Nuoro in seguito delle analisi di verifica effettuate nel laboratorio Arpas (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sardegna) di Sassari. I campioni di acqua prelevati il 15 ottobre sono risultati non conformi per i parametri microbiologici: Coliformi totali e Escherichia Coli a Olzai e Coliformi totali a Tossilo-Macomer.

«Il parametro Coliformi – ricorda la Assldeve essere pari a zero (Parte C All. I- D.Lgs 31/2001) e la loro presenza è un indice di rischio per la salute dei cittadini-consumatori; pertanto, in via cautelativa, l’acqua non è idonea al consumo diretto, né per gli altri usi alimentari. Il Sian ha provveduto immediatamente a informare i sindaci di Macomer e Olzai e, inoltre, comunicato agli enti gestori (Abbanoa, come precisato in una nota inviata alla redazione, non gestisce né la rete comunale di Olzai né quella di Tossilo: non ha alcuna responsabilità sui fuori norma né competenza sull’individuazione delle cause) di individuare la causa dei parametri fuori norma, eliminarla procedendo ad apposita disinfezione, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio Assl».

© riproduzione riservata