Acli Nuoro, nuovo presidente
di Franco Colomo

14 Ottobre 2020

2' di lettura

Il nuovo Consiglio Provinciale delle Acli di Nuoro, nella sua prima riunione dopo il Congresso del 26 settembre, ha eletto all’unanimità il nuovo Presidente e rinnovato gli organi dirigenti. Salvatore Floris, nuorese di 42 anni, sociologo e già Presidente del Nucleo Culturale delle Acli di Nuoro, sarà al timone dell’Associazione per il prossimo quadriennio. «Viviamo tempi complessi e difficili – ha detto il neo presidente dopo la sua elezione -, una crisi sanitaria imprevedibile ha indebolito fasce di popolazione già fragili, minando, nel contempo, certezze di famiglie e persone finora esenti da problemi economici e sociali. Noi non possiamo rassegnarci e arrenderci ma dobbiamo rimboccarci le maniche e reagire; solo con le idee e l’impegno riusciremo a mettere le basi per un futuro migliore. Le Acli ci sono sempre state e continueranno ad esserci, soprattutto in momenti come questo. Ci saranno con i propri servizi, con le iniziative di inclusione sociale, di beneficienza e culturali, con la formazione rivolta ai giovani e agli anziani. Ci aspetta un quadriennio di progetti a lungo termine, dalle basi solide, i cui benefici avranno ricadute positive per lungo tempo. Ci impegneremo per una maggiore penetrazione nel territorio, per creare una rete capillare che sia in grado di intercettare i bisogni e le idee di una comunità piena di risorse e voglia di fare»La Presidenza Provinciale che accompagnerà Salvatore Floris sarà composta da Domenico Murgioni Vicepresidente con delega all’Ogliastra, Cristian Fancello, Responsabile della Progettazione e dello Sviluppo Associativo, Brunilde Sini, Responsabile dell’Amministrazione e del coordinamento delle associazioni specifiche, oltre che da Silvia Angioi, Peppino Rubanu e Gian Filippo Veneruso. Vicepresidente Vicario è stato eletto il presidente uscente Salvatore Urru.

Condividi
Titolo del podcast in esecuzione
-:--
-:--