Nuovi parroci e nuove sfide pastorali

Un unico parroco per due comunità, don Giovanni Maria Chessa, per la Cattedrale di Santa Maria della Neve e Nostra Signora del Rosario per la quale si avvarrà della collaborazione di don Giovannino Puggioni, abbinamenti tra parrocchie per un lavoro comune su evangelizzazione, formazione, liturgia e carità: San Paolo – guidata dal nuovo parroco don Riccardo Fenudi – lavorerà insieme alla parrocchia Beata Maria Gabriella, San Giuseppe con San Giovanni Battista, San Francesco con San Domenico Savio, Sacro Cuore insieme alla Parrocchia delle Grazie.

Una rivoluzione pastorale, è quello che il Vescovo Mosè Marcia chiede ai fedeli delle parrocchie cittadine seguendo il percorso tracciato dal Progetto pastorale diocesano, le suggestioni arrivate dal Convegno pastorale diocesano, la verifica della Visita pastorale in città insieme ai parroci e ancora valutando le esperienze maturate nei paesi in cui due comunità parrocchiali sono seguite da un unico parroco.
Queste in sintesi le decisioni del Vescovo Mosè Marcia per la comunità cittadina rese note oggi sul sito della Diocesi e ampiamente spiegate alla luce dei documenti pastorali diocesani e delle norme canoniche.

Ulteriori provvedimenti riguardano alcuni avvicendamenti in altre parrocchie:
Don Antonello Corrias è stato nominato parroco di Budoni e Brunella;
Don Salvatore Goddi parroco di Orgosolo;
Don Totoni Cosseddu parroco di Lula e Onani e Cappellano di Mamone;
Don Mario Mula parroco di Orani;
Don Totoni Cossu parroco di Bitti e Gorofai.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn