Solidarietà pronta cassa per il “San Francesco”

Nell’ultimo suo report inviato via email a tutti i sottoscrittori il team della “Raccolta Fondi Ospedale San Francesco di Nuoro Emergenza Coronavirus” informa che oggi è stata raggiunta quota 227.082 euro frutto a stasera di 3,822 donazioni raccolte il 17 giorni nella piattaforma https://www.gofundme.com. L’obiettivo dei 250 mila euro che si erano posti Antonella Fancello, Nina Pittalis, Roberta Sale e Giulio Murgia, ma oggi le notizie sono altre e non possono che rallegrare perché nel giro di pochissimo tempo si stanno raccogliendo i frutti di una solidarietà sfociata in  «nuovi importanti passi impensabili senza l’aiuto straordinario di voi donatori» tutti documentati con le pezze giustificative. Un bilancio che riportiamo anche per completare, con le ultime notizie arrivate dopo la stampa, l’articolo “Ogni goccia fa l differenza” che nell’edizione cartacea del settimanale abbiamo dedicato, a firma della nostra Elisabetta Crisponi, all’iniziativa (clicca qui),

In particolare – si legge nel report odierno – dalla ditta Sanifarm di Cagliari, sono stati acquistati 400 caschi per la ventilazione non invasiva prodotti dalla Intersurgical di Mirandola (Modena):«Irrinunciabili nell’adeguamento dell’ospedale all’emergenza coronavirus (in Lombardia ne stanno acquistando migliaia), si tratta di dispositivi portatili comodi e leggeri che permettono di fornire ventilazione artificiale non invasiva a pazienti con difficoltà respiratorie, non così gravi da richiedere la terapia intensiva (in questo modo si preservano posti letto per i malati più gravi e si snellisce la pressione sul personale sanitario in quanto la gestione può essere interamente affidata a personale infermieristico)».

Nel dettaglio sono stati acquistati

200 caschi Cpap (sigla inglese per ” ventilazione continua progressiva”): «Consentono di applicare alle vie aeree del paziente un flusso d’aria a pressione positiva, costo complessivo 45.140 euro;

200 caschi NIV (modalità non invasiva di assistenza alla ventilazione alveolare polmonare del paziente senza dover ricorrere alla tracheotomia): Costo complessivo 40.260 euro»;

40 doppi flussimetri per l’erogazione dell’ossigeno: costo complessivo 13.176 euro ;

cinquemila mascherine della tipologia Ffp2, «acquisto del più importante dei DPI di cui ci eravamo ripromessi di dotare tutto il personale sanitario e ausiliario dell’ospedale», spesa complessiva 40.870 euro;

 quattro ventilatori polmonari di ultimissima generazione «sono nel frattempo finalmente in arrivo (dopo una snervante attesa dovuta a tempi burocratici e di consegna) già acquistati al costo di 48.556 euro

«L’emergenza nel nostro ospedale è purtroppo già arrivata, confidiamo di riuscire a contribuire ad affrontarla. Vi ringraziamo ancora di cuore per il vostro incredibile sostegno», fanno sapere Antonella, GiulioNina Roberta decisa più che mai a proseguire nel loro impegno: «Ovviamente non finisce qui». Per effettuare unadonazione clicca qui https://www.gofundme.com/f/coronavirus-aiuti-ospedale-san-francesco-nuoro?viewupdates=1&rcid=r01-158525358175-8425707363ad4fbb&utm_medium=email&utm_source=customer&utm_campaign=p_email%2B1137-update-supporters-v5b

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn