Orgosolo, Ufficio postale a colori

Dalle Poste gli utenti – compresi gli abbonati all’edizione cartacea del nostro settimanale che continuano a segnalare gravi ritardi nei tempi di consegna del giornale – si aspettano un servizio efficiente e puntuale, ma quando si colora un grigio muraglione in cemento armato, bisogna dare atto dell’impegno soprattutto se ciò avviene a Orgosolo, paese dei murales. Stamattina, infatti, alla presenza del sindaco Dionigi Deledda e dei rappresentanti dell’Azienda, nell’ufficio postale del paese è stato inaugurato il lavoro dello street artist (artista di strada) sardo Giorgio Casu.

Da sinistra, Giorgio Casu (artista), Paolo Caboni (direttore provinciale Poste), Dionigi Deledda (sindaco di Orgosolo) e Giuseppe Cumpostu (direttore ufficio postale Orgosolo).

«L’opera – informa un comunicato stampa di Poste Italiane – è parte della seconda fase del progetto “PAINT-Poste e Artisti Insieme Nel Territorio”, che intende promuovere la creatività dei giovani rendendo al contempo gli Uffici Postali ancora più accoglienti e vicini alle comunità che li ospitano. Il progetto PAINT, che dopo Oristano fa tappa per la seconda volta in Sardegna, si integra nel programma dei “dieci impegni” per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall’amministratore delegato, Matteo Del Fante, in occasione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma, ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. L’opera di Giorgio Casu, dal titolo “Spedito come il vento sul grano” – spiega ancora Poste Italiane – unisce l’esigenza del senso comunicativo all’arte visiva astratta, affrontando i concetti di mobilità, velocità, esperienza del viaggio empirico e quello più libero della mente. Il messaggio vuole trasportare il fruitore in un viaggio orizzontale visto dall’alto che attraversa la Sardegna nei suoi elementi più distintivi: il vento e il grano ovvero la comunicazione e il legame con il territorio.A completare questa visione, un personaggio fantastico e giocoso ritratto nell’atto di spedire una lettera approfittando dell’azione del vento che trasporta gli invii postali in un vorticoso viaggio dove, come simbolici astratti destinatari, emergono con vivace dinamicità i colori e le macchie del territorio. L’iniziativa PAINT coinvolgerà nei prossimi mesi altri Uffici Postali, valorizzando il radicamento di Poste Italiane nel tessuto sociale – conclude la nota – ed offrendo un nuovo tratto estetico alle strade e alle piazze dei piccoli borghi italiani ed è coerente con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese».