Votanti in aumento, in calo a Nuoro

Secondo i dati parziali diffusi dalla Regione alle 19.53 nella circoscrizione regionale ha votato nel rilevamento delle 19 il 43, 78% contro il 41,2% del 2014 mentre nella circoscrizione di Nuoro il 43,36 (46.04%). Nuoro città  al 47.9 rispetto al 48.84 di quattro anni fa. La protesta del latte da parte dei pastori sta incidendo pesantemente come si può vedere dai dati di alcuni paesi campione. A Orune dove più che di mobilitazione si deve parlare di cronaca nera visto che stamattina due uomini armati e mascherati hanno costretto l’autista che trasportava latte a fermarsi e svuotare l’autocisterna, ha votato il 37,64 rispetto al 47.06% di cinque anni fa. A Lula con il 24,40% dei votanti si è registrata alle 19 la percentuale più bassa della circoscrizione di Nuoro.

Alcuni paesi campione per dare l’dea dell’astensionismo: Siniscola 34,86% (41.65 nel 2014); Macomer 48,92%(45.53); Bitti 43,13% (42.04); Dorgali 39,27% (43.97); Oliena 51,41% (56.44); Orgosolo 40,11% (49.47); Fonni 43,89% (54.52); Desulo 42,77% (51.50); Ollolai 48,28% (52.94);  Ottana 35,86% (40.45).

Le altre circoscrizioni provinciali: Cagliari 45,25% (41,2 nel 2014); Oristano 41,87% (39,37); Sassari 44,28% (43, 33); Medio Campidano 40,41% (36,75); Carbonia-Iglesias 42% (38,05); Ogliastra 44,46% (44.62); Olbia-Tempio 43,47% (40.30);